Volkswagen rinuncia al motorsport per concentrarsi sull’elettrico

1822 0
1822 0

Un po’ in sordina, Volkswagen ha annunciato l’intenzione di abbandonare il motorsport per concentrare risorse e personale nello sviluppo di auto elettriche.

“Il marchio Volkswagen è sulla buona strada per diventare il principale fornitore di mobilità elettrica sostenibile”, ha affermato Frank Welsch, numero uno del settore sviluppo Volkswagen, “A tal fine, stiamo unendo i nostri punti di forza e abbiamo deciso di cessare le attività del marchio negli sport motoristici”.

Le corse per il brand tedesco sono dunque finite, e anche la Volkswagen I.D. R (in foto), il bolide elettrico campione di record al Pikes Peak e al Nurburgring, non verrà impiegata in gara. Ciò non vuol dire che l’intero Gruppo Volkswagen uscirà dal mondo dello sport a quattro ruote: aziende di proprietà Volkswagen come Audi, Porsche o Seat continueranno a bazzicare le piste. Solo la casa madre si impegnerà in questa scelta rivoluzionaria. Del resto riconvertire completamente la produzione verso la mobilità elettrica è un’operazione decisamente costosa.

Volkswagen ha precisato che nessuno dei suoi dipendenti perderà il lavoro a causa di questo cambiamento. Alle 169 persone impiegate nella sede della divisione Motorsport ad Hannover verrà offerto un nuovo lavoro presso la sede centrale, nella vicina Wolfsburg.

Ultima modifica: 4 Dicembre 2020