Tipi di trattore: quali e quando utilizzarli

15789 0
15789 0

Ecco la miglior guida per illustrarvi tutte le tipologie di trattore disponibili in commercio secondo le caratteristiche, i prezzi e le dimensioni.

Il termine trattore viene utilizzato per indicare una macchina agricola che nell’immaginario comune ha caratteristiche uguali o simili. Tuttavia, a ragion di verità, esistono in commercio moltissime tipologie differenti di trattore, ognuna con caratteristiche strutturali, tecniche e di prezzo molto differenti. Ogni trattore è caratterizzato da particolari qualità e caratteristiche specifiche, che lo rendono adatto a talune lavorazioni di tipo agricolo.

Entrando nel merito della classificazione dei diversi modelli di trattore disponibili in commercio, citiamo innanzitutto il trattore gommato, quello sul quale sono predisposte ed installate le classiche ruote o pneumatici; talvolta gli pneumatici di un trattore sono caratterizzati da dimensioni particolarmente importanti, che in alcuni casi superano anche il metro e settanta centimetri di altezza.

Molto particolari sono i trattori cingolati, che per caratteristiche e impatto estetico, sembrano più simili a dei carri armati da guerra che a dei veicoli agricoli. Insomma, le varianti di un trattore possono essere molteplici.

In questa guida cercheremo di chiarirvi le idee, illustrandovi i principali modelli di trattori disponibili in commercio, indicandovi caratteristiche tecniche e strutturali, dimensioni, prezzi e particolarità, come nel caso dei curiosi trattori snodati, modelli davvero particolare.

Caratteristiche

Per le lavorazioni agricole esistono diverse tipologie di trattori che vengono impiegati, a seconda del lavoro da svolgere e delle caratteristiche del mezzo. I trattori prodotti ed utilizzati in agricoltura si differenziano prima di tutto in base alla loro dimensione o struttura, ma anche e soprattutto per il loro specifico impiego nei lavori agricoli. I diversi trattori prodotti e disponibili sul mercato si differenziano inoltre per il tipo di trazione che sviluppano; vi sono trattori dotati di ruote e trattori dotati di veri e propri cingoli.

Senza dubbio il modello più comune e più diffuso ed utilizzato per le lavorazioni nel campo dell’agricoltura, è il trattore standard. Si tratta di un modello di trattore che viene comunemente impiegato in agricoltura per effettuare lavori generici; il trattore di tipo standard ha una configurazione che gli conferisce una forma lunga e stretta. Per queste ragioni il trattore standard non è certamente il mezzo più stabile sul terreno; il mezzo tende infatti ad inclinarsi, esponendo il conducente del veicolo al rischio di ribaltamento.

In merito ai fattori di stabilità e sicurezza, un trattore di tipo cingolato, risulterà sicuramente più stabile sul terreno e più sicuro per il conducente. I trattori dotati di cingoli, hanno infatti una conformazioni e una struttura più bassa e solida. Oltre a queste prime differenze, ve ne sono molte altre a seconda dei modelli di trattore. Un altro termine per definire i trattori standard è convenzionali. Vengono così definiti poiché essi vengono impiegati nei classici lavori dell’agricoltura. Questi mezzi sono stati negli ultimi anni molto migliorati ed ammodernati. Alcune delle aziende produttrici dei trattori standard o convenzionali, sono Agrifull, Deutz, Ford, Hurliman, Landini, McCormick, New Holland-Ford, New Holland-Fiat, Renault e Zetor.

Prezzi

I trattori standard o convenzionali, sono oggi degli strumenti molto importanti per gli agricoltori; questi mezzi consentono agli operatori del settore agricolo di risparmiare moltissimo tempo ed energie, nelle lavorazioni agricole. I trattori standard sono in grado di offrire agli addetti ai lavori del settore agricolo, lavorazioni di grande qualità. Ovviamente i costi di questi mezzi agricoli non sono per nulla economici. I trattori standard o convenzionali prodotti dalle principali case di produzione specializzate, hanno un costo per quanto riguarda i modelli nuovi, che si aggira attorno ai 30.000 euro. Certamente il costo dei mezzi varierà a seconda del tipo di prodotto, dal marchio produttore e dagli accessori. Con l’usato certamente il prezzo di acquisto potrà essere molto più contenuto.

I trattori cingolati sono mezzi che vengono impiegati nelle lavorazioni agricole, nelle quali le condizioni del terreno sono tendenzialmente sfavorevoli. Questi trattori vengono inoltre impiegati sia in alcuni paesi europei che in alcuni paesi extraeuropei, per alcune lavorazioni specialistiche di tipo industriale. Nel nostro Paese, i principali produttori di trattori cingolati, hanno sempre esaltato le particolarità strutturali di questi mezzi; ad esempio il tipico centro di gravità basso che li caratterizza. Inoltre questi mezzi sono dotati di un’ampia capacità di trazione e di una ridotta costipazione del terreno.

La struttura di un trattore cingolato è principalmente suddivisa in 4 parti. Vi è il carrello portacingolo, sul quale è alloggiata la motrice; i rulli portanti, che danno la possibilità al trattore di distribuire nel modo migliore il proprio peso; i rulli sostenitori, che fanno da guida al cingolo, sostenendolo; infine il telaio, ovvero la struttura che collega complessivamente tutto il sistema. Il prezzo di un trattore cingolato medio si aggira attorno. ai 20,000, 25.000 euro. Ovviamente anche in questo caso, per chi vuole risparmiare, non mancano le soluzioni sul mercato dell’usato.

Dimensioni

Con riferimento alle dimensioni dei trattori standard o convenzionali e dei trattori cingolati, a seconda dei vari modelli, varieranno di conseguenza anche le dimensioni. In quanto ai trattori standard, come detto precedentemente le dimensioni di questi mezzi sono caratterizzate da una forma allungata e stretta; per questa ragione questi trattori, non essendo il massimo in quanto a stabilità vengono utilizzati su terreni pianeggianti e lineari, dove è possibile condurre questi mezzi, senza incorrere in ribaltamenti.

Per quanto concerne invece le dimensioni dei trattori cingolati, anche in questo caso, a seconda del modello esistono veicoli caratterizzati da dimensioni limitate e trattori di dimensioni più importanti. A differenza dei trattori standard o convenzionali, le dimensioni di un trattore cingolato sono più compatte; come dicevamo, soprattutto i principali produttori italiani di questi mezzi agricoli, enfatizzano nelle linee le caratteristiche strutturali di questi mezzi; ovvero la loro compattezza, e il centro di gravità particolarmente basso.

Senza dubbio i trattori cingolati, proprio per le loro dimensioni più compatte, sono in grado di procedere sul terreno in modo più stabile; per questa ragione questi trattori vengono impiegati per lavorazioni agricole che dovranno essere compiute su terreni caratterizzati da dislivelli e da un fondo articolato. I trattori cingolati, sono i carri armati delle lavorazioni agricole.

Ultima modifica: 6 Luglio 2018