BMW Italia e Milan per l’inclusione con + Diversity is More

178 0
178 0

+ Diversity is More è la campagna lanciata da BMW Italia in collaborazione con AC Milan. Si tratta di un un progetto nato per promuovere la cultura della diversità e dell’inclusione sociale, valori che fanno parte del DNA delle due società.

+ Diversity is More verrà presentata in anteprima durante la partita di campionato Milan – Atalanta del prossimo 25 febbraio, nasce anche come presa di posizione forte e costruttiva a seguito dei recenti episodi di intolleranza che si sono verificati in alcuni stadi a livello internazionale. 

Laura Fusetti
Laura Fusetti

Il simbolo della campagna è costituito dagli indici di due mani che si incrociano per formare il segno “ +” , creando un’iconografia forte che verrà utilizzata in tutti i materiali di comunicazione e accompagnerà il claim “+ Diversity is More”. Questo concetto verrà declinato in differenti modi, quali ad esempio, “More Beauty, More Perspectives, More Ideas, More Love” proprio ad indicare la ricchezza che nasce dalla diversità in tutti i settori.

Durante la partita del 25 febbraio saranno diverse le iniziative che verranno attivate per lanciare la campagna di comunicazione. Innanzitutto lo speaker dello stadio spiegherà il significato del progetto di inclusione congiunto di BMW Italia e AC Milan.

Luka Jovic

Tutti i LED dello stadio destinati a BMW (in qualità di match sponsor della partita) verranno dedicati alla campagna di comunicazione “+ Diversity is More” firmata dai due loghi BMW e AC Milan uniti per la prima volta dal segno “+”. Questa firma congiunta caratterizzerà d’ora in poi tutte le iniziative dei due brand per rafforzare e intensificare il messaggio di comunicazione.

 + Diversity is More”, le parole di Massimiliano Di Silvestre, Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia:

La diversità è il fondamento del successo del Gruppo BMW.  Dipendenti provenienti da più di 110 paesi in tutto il mondo lavorano con successo insieme: persone di diverse culture, con differenti punti di vista e credenze religiose operano, fianco a fianco in team distribuiti in tutto il mondo, sviluppando idee creative e soluzioni innovative per una mobilità sostenibile nel futuro”.

Un ambiente di lavoro senza pregiudizi e una convivenza basata sul rispetto reciproco sono requisiti fondamentali oggi. Per questo motivo il Gruppo BMW sin dal 2011 ha avviato una partnership unica con l’Alleanza delle Civilizzazioni delle Nazioni Unite (UNAOC) per promuovere il dialogo internazionale e la comprensione interculturale. L’iniziativa che lanciamo oggi insieme ad AC Milan rappresenta un ulteriore tassello di questo percorso e testimonia la comunanza di valori che ci lega e che è alla base della nostra partnership”.

Giorgio Furlani, CEO di AC Milan, ha aggiunto: “Lo spogliatoio di un club di calcio come il nostro, con ragazze e ragazze provenienti da paesi e contesti differenti, con storie, interessi e identità completamente diverse tra loro, è un esempio del valore della diversità. È l’esempio di come delle individualità possano unirsi per raggiungere obiettivi comuni. Con BMW condividiamo da sempre una stessa visione: la diversità è una ricchezza inestimabile”.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 23 Febbraio 2024

In questo articolo