Sportequipe 8 Hybrid Plug-in, prova del top di gamma di DR

362 0
362 0

Sportequipe 8 è la punta di lancia del Gruppo DR Automobiles, fenomeno del mercato italiano col 2% di quote da gennaio a ottobre di quest’anno mettendosi alle spalle Costruttori storici.

La “8” è la nuova ammiraglia, lo zenit della sinergia tra l’azienda di Macchia d’Isernia e la cinese Chery. Un grande Suv lungo 4,7 metri, come Alfa Romeo Stelvio, per citare un prodotto italiano.

Ma con 7 posti di serie e una soluzione unica. Sarà disponibile nella configurazione ibrida plug-in con un motore termico e due elettrici montati sul cambio con anche una versione a bi-fuel GPL che potrà arrivare a una autonomia di 1.300 km.

Pezzo unico sul nostro mercato, rappresenta un nuovo approccio di DR, che con già sul mercato con i Suv 5, 6 e 7 del Marchio, offre vetture attraenti, con contenuti di qualità.

L’occhio vuole la sua parte e Sportequipe 8 si distingue per buone proporzioni esterne, con uno stile deciso, che in alcuni dettagli può richiamare Jeep e Land Rover, ma con una sua personalità.

Presente anche in abitacolo, con l’aggiunta di una qualità generale per assemblaggio, materiali e tecnologia: in questo caso col doppio schermo, strumentazione display, affiancato e un terzo display più in basso per il climatizzatore.

Il riferimento qui è a Mercedes, anche per il volante: il tutto è ben fatto, con l’aggiunta dei comandi a sfioramento per il cambio automatico.

Gli interni offrono una grande abitabilità per cinque persone, in questo caso la capacità del bagagliaio parte da 850 litri, mentre il sesto e settimo posto sono adatti a brevi tragitti.

Sportequipe 8, benvenuti a bordo

Votata al comfort e ai viaggi tranquilli, Sportequipe 8 su strada ha esibito doti ecumeniche. Trazione anteriore, morbida di assetto, ma non certo seduta.

In attesa della versione a GPL abbiamo testato, la ibrida-plug-in a benzina, spinta da un 1.5 turbo da 146 cavalli e dai due propulsori elettrici da 75 e 95 cv che contribuiscono a una potenza di sistema di 317 cavalli e a una coppia di ben 545 Nm.

Sportequipe 8 Hybrid Plug-in DR Automobiles - 33

Il brio c’è, l’ammiraglia sciorina uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi. La batteria da 19 kWh promette 80 km di autonomia solo in elettrico, mente quella totale annunciata è di oltre 1.000 km.

Le ripartenze sono decise, ma soprattutto è la scorrevolezza della vettura che la rende sempre piacevole, ben assecondata dal cambio CVT a variazione continua. Non è una divoratrice di curve, ma resta sempre molto prevedibile e di conseguenza sicura.

La dotazione, per i sistemi di assistenza alla guida e ogni altro dettaglio, è completa il prezzo, 49.900 euro, riflette un’offerta ricca e di sostanza.

Massimo Di Risio DR Automobiles

Massimo Di Risio, Presidente DR Automobiles Groupe, sintetizza bene le ambizioni, ben riposte: “Quando iniziammo con DR 5 nel 2006 la nostra leva era il prezzo. Ora con Sportequipe 8 puntiamo su tecnologia e stile. Per il Gruppo è una nuova sfida. Sappiamo di partire in ultima fila, ma abbiamo la certezza, dati i contenuti, di poter fare bene”.

Sportequipe 8, come i fratelli minori 6 e 7, sarà offerto anche con la speciale formula di Drivalia, la società di noleggio e mobilità di CA Auto Bank, nota come FCA Bank e tanti anni fa come Sava.

Si tratta del primo noleggio in abbonamento mensile, senza vincoli temporali né penali, che permette di acquistare l’auto entro i primi sessanta giorni.

Ultima modifica: 2 Dicembre 2023

In questo articolo