Alfa Romeo Stelvio Veloce 2.2 Diesel, la prova su strada

1969 0
1969 0

Le ultime Alfa Romeo di grande serie al 100% termiche sono Stelvio e Giulia. Fedeli a un progetto lanciato nel 2015, votato al massimo piacere di guida e a uno stile sportivo e di classe. Nello specifico Alfa Romeo Stelvio Veloce, rappresenta ancora lo zenit della sua categoria.

Alfa Romeo Stelvio Veloce livrea Rosso Etna

Una vera sopravvissuta alla elettrificazione, anzi una highlander per la fierezza delle suo retaggio e per un comportamento dinamico che non teme confronti, motore endotermico o elettrico che sia.

L’ultimo passo. La prossima generazione di Stelvio sarà solo elettrica, come tutte le Alfa Romeo dal 2027. Il Biscione solo a batteria suona strano, ma il dado è tratto.

Spiccano i  fari a matrice di led adattivi a tre moduli

Oggetto della nostra prova è l’allestimento più classico e più richiesto. Alfa Romeo Stelvio Veloce Diesel, col 2.2 da 210 cavalli e ben 470 Nm di coppia e trazione integrale Q4 abbinati alla affascinante livrea speciale Rosso Etna (2.800 euro) che ne esalta le forme.

Il primo Suv del Biscione tiene botta. Fa sempre emozionare, ammaliante, anche se rinnovato. Stelvio restyling si presenta con i fari a matrice di led adattivi a tre moduli. Ben incastonati all’anteriore. Il travaso da Tonale, omaggio alla mitica coupé SZ nel 1989, è riuscito. Al posteriore ci sono i full led con trattamento lente oscurato.

La bella strumentazione retrò

Una volta al volante di Alfa Romeo Stelvio Veloce spicca la strumentazione a cannocchiale, finalmente digitale, da 12,3 pollici, con tre visualizzazioni: essenziale, standard e la evocativa retrò.

Ben riuscita, con tachimetro e contagiri con i numeri radiali rovesciati all’inizio e alla fine della scala. Come le Alfa di un tempo, eccetto la posizione.

Ora il tachimetro è a sinistra e il contagiri a destra, mentre sulla mitica Giulia del 1962 era il contrario, le precedenze sono cambiate. Poco male l’effetto c’è.

Alfa Romeo Stelvio Veloce offre eccellenti sedili in pelle, con fianchetti regolabili sulle poltrone anteriori, le sempre eleganti palette del cambio al volante in alluminio, il differenziale posteriore auto-bloccante per migliorare la motricità e un pacchetto base di ADAS. Sostanza e tecnologia.

Tutto a posto con gli smartphone: oltre a prese USB anteriori e posteriori e ai protocolli Android Auto e Apple CarPlay di serie c’è la ricarica wireless, una comodità anche per i più dinamici.

Passi in avanti, sempre in mutuando da Tonale, anche per la connettività. Si controlla tutto dal volante e dallo schermo centrale da 8”8, anche touch. In più c’è anche  registro digitale non falsificabile basato sul Blockchain per rendere “indelebili” chilometraggio, guasti, manutenzione e tutta la vita della Stelvio.

Sempre evocativi i cerchi modello Teledial a 5 fori

Tra gli optional di alto livello ci sono il tetto panoramico elettrico, il sistema hi-fi Harman/Kardon con 14 altoparlanti, il rivestimento plancia e pannelli porta con inserti in pelle, la dotazione completa di sistemi di assistenza alla guida, le pinze freno rosse e i cristalli posteriori oscurati.

Alfa Romeo Stelvio Veloce 2.2 Diesel su strada. Squadra che vince …

Provate a prenderla e soprattutto provate a trovare un Suv che sia più appagante. Stelvio è unica nel suo genere. La meccanica conferma una precisione senza pari nella categoria sul misto.

Eccellente, per un Suv di 4,7 metri. Sintesi di trazione, stabilità, rapidità di ingresso e uscita dalle curve, grazie anche a uno sterzo leggero ma prontissimo e diretto. Un piacere nei cambi di direzione, conservando un comfort che ribadisce qualità da granturismo a ruote alte.

Un diesel generoso, quello di Alfa Romeo Stelvio Veloce, che permette una accelerazione notevole, da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi per in 4 cilindri di 2.2 litri sono un risultato al vertice.

Poderosa anche la ripresa, ben sostenuta dall’ottimo cambio automatico a otto mare, che si abbina perfettamente a un passo sportivo sul misto.

Di livello il comfort e il tutto, con 210 cavalli, quattro ruote motrici e su un Suv di 4,7 metri, nella certezza di fare molta strada.

Il consumo medio reale è di 15 km/litro, che permette una autonomia eccellente. Due i serbatoi disponibili da 58 e 64 litri: si possono superare i 900 km con un pieno.

La “guerra” la vinceranno le elettriche, ma il colpo di coda di Stelvio termica è da applausi.

Alfa Romeo Stelvio Veloce
Alfa Romeo Stelvio Veloce, sempre al top nella dinamica di guida

Quale è l’Alfa Romeo più potente?

Giulia GTAm, 540 cavalli

Dove vengono prodotte le Alfa Romeo?

Attualmente e Stelvio sono prodotte a Cassino, Tonale a Pomigliano d’Arco

Ultima modifica: 23 Maggio 2023

In questo articolo