Alfa Romeo Giulia e Stelvio elettriche, come saranno nel 2026

609 0
609 0

La seconda generazione di Alfa Romeo Giulia e Stelvio sarà elettrica, attesa sul mercato a 10 anni dall’arrivo dell’attuale.

Il futuro delle due Segmento D, medie per l’Europa, grandi per l’Italia, del Biscione è certo. L’arrivo è atteso per il 2026.

Anticipato, e confermato, dall’annuncio che Stellantis produrrà a Cassino la piattaforma STLA Large, “altamente flessibile”, nello stesso stabilimento dove ora sono assemblate Giulia, Stelvio e Maserati Grecale.

Una fabbrica di eccellenza, dove continuerà la storia iniziata il 24 giugno 2015 quando fu presentata ad Arese la Giulia Quadriglio costruita nell’impianto in provincia di Frosinone.

Leggi ora: Alfa Romeo Stelvio 2023, la prova di QN Motori

Stellantis piattaforma STLA Large
Stellantis, la piattaforma STLA Large

Alfa Romeo, una architettura potentissima

Giulia e Stelvio EV avranno, come oggi trazione posteriore o integrale. Spinte da uno, due o tre motori elettrici, due al retrotreno, nella versione Quadrifoglio elettrica, come accade su Maserati Granturismo Folgore.

La potenza dei propulsori, sempre secondo quanto comunicato da Stellantis in sede di presentazione della piattaforma, tra i 350 e gli 800 cavalli.

Nel caso di tre motori la potenza installata dovrebbe arrivare a 1.000 cavalli, quella di sistema sarà inferiore: qualcosa si perde nella sinergia e con l’alimentazione della energia.

Alfa Romeo Novità anteprima
Il Biscione sarà elettrico

L’architettura consente batterie dalla capacità da 101 a 118 kWh, quindi con una autonomia, annunciata dal Gruppo, fino a 800 chilometri.

Ma soprattutto la tecnologia a 800 Volt permetterà, in presenza di colonnine HPC, di ricaricare l’80% dell’accumulatore in meno di 20 minuti.

Sulla STLA Large nasceranno anche le nuove Maserati Grecale e Ghibli, una sorte di sorelle maggiori per prestigio, ma quasi certamente anche altre vetture dell’alto di gamma del Gruppo, di Peugeot, Opel e DS.

Infine, se Granturismo Folgore ha sfoderato la sua voce elettrica, anche su Giulia e Stelvio a batteria il carattere Alfa dovrebbe far sentire il suo nuovo battito con un suono capace stuzzicare la passione. Una sfida nella sfida.

Quando arriverà la prima Alfa Romeo elettrica?

La prima Alfa Romeo al 100% elettrica arriverà nel 2024 e sarà un SUV compatto, lungo circa 4,3 m.

Quale è la Alfa Romeo ibrida?

La prima Alfa Romeo ibrida è Tonale, disponibile in versione mild hybrid da 130 e 160 cavalli e plug-in hybrid da 280 cavalli con trazione integrale Q4.

Ultima modifica: 21 Marzo 2023