Toyota C-HR: le caratteristiche dell’automobile

20 0
20 0

È indubbiamente uno dei casi fortunati dell’automotive mondiale: la Toyota C-HR è tra i veicoli che destano più interesse nel segmento dei crossover compatti. I segreti del successo che si sta manifestando anche in Europa? Un design ultramoderno e la prospettiva saldamente ancorata nel futuro, come testimoniano le motorizzazioni esclusivamente ibride. Diamo allora un’occhiata alle caratteristiche principali di questa celebrata automobile.

Caratteristiche principali della Toyota C-HR

La prima riguarda le dimensioni: si tratta di un suv ma è poco più grande di un’utilitaria. Ciò ne fa una vettura adattissima per l’utilizzo nei centri urbani. Misura infatti poco meno di 4 metri di lunghezza e ha un passo di 2,640 metri, offrendo così una buona abitabilità anche ai passeggeri posteriori.

Abbiamo detto che la Toyota C-HR è caratterizzata dalla sua scelta di essere esclusivamente ibrida, in linea del resto con la filosofia innovativa della casa giapponese. Si può optare per il propulsore 1.8 da 122 cavalli ed il duemila full hybrid da 184 cavalli abbinato a una batteria da 216 Volt al nichel-metallo idruro in grado di regalare una accelerazione da 0 a 100 chilometri orari in 8,2 secondi.

Estetica e design della Toyota C-HR

Anche dal punto di vista estetico, la Toyota C-HR non è un’automobile come un’altra. Il suo look è contraddistinto da una modernissima linea coupé su un corpo vettura rialzato e linee affilate. Una scelta che finisce per dividere le opinioni tra commenti entusiasti e feroci stroncature. Il frontale è molto aggressivo grazie agli ampi fari che puntano sul logo della casa nipponica, mentre la fiancata presenta passaruota in grande evidenza. Piacevole anche il look del posteriore con fari a boomerang che si integrano alla perfezione con il portellone spiovente.

All’interno, la Toyota C-HR presenta materiali di qualità per i rivestimenti, e sellerie appaganti per il tatto e la vista. Al centro della plancia, realizzata con un particolare effetto onda, spicca il monitor a sbalzo immediatamente consultabile anche durante la guida. Apprezzabile la quantità di spazio a bordo, malgrado le dimensioni complessive contenute. Tutto sommato si viaggia comodi anche sui sedili posteriori, e il vano di carico assicura spazio in abbondanza.

Le configurazioni presentano 6 possibili allestimenti. Active è la versione “entry level” con una buona dotazione di serie. Trend è caratterizzata da un corpo vettura più curato. Si chiama Lounge la formulazione riservata a chi vuole il massimo del comfort alla guida. E proprio Comfort si chiama la configurazione essenziale e moderna al contempo proposta da Toyota. Ci sono poi la GR Sport riservata a chi vuole esprimere il suo carattere sportivo e la Black Edition dedicata a quelli che vogliono aggiungere raffinatezza alla versione sportiva.

Ultima modifica: 31 Gennaio 2023