Sicurezza in auto: da dove cominciare

730 0
730 0

Viaggiare in automobile, da soli, con la famiglia o con gli amici, è un piacere ma anche una grande responsabilità. Non si può avere la certezza di non incappare in qualche incidente, ma abbiamo il dovere di fare del tutto perché ciò non accada. Ascoltando e tenendo a mente alcuni suggerimenti possiamo ridurre di moltissimo il rischio potenziale. Oltreché obbligatorio, rispettare le norme sulla sicurezza è anche sinonimo di intelligenza e coscienziosità. La sicurezza in auto è un obiettivo possibile: seguici per scoprire da dove cominciare.

I due pilastri della sicurezza: manutenzione e attenzione

Manutenzione e attenzione viaggiano a braccetto nel segno della sicurezza. Sono i due ambiti sui quali possiamo più opportunamente agire per garantirci condizioni di viaggio che non ci espongano a rischi. Veniamo al primo aspetto. Il manuale di bordo della nostra autovettura contiene tutte le indicazioni per avere un’auto sempre in perfetta efficienza: verifiche periodiche, misurazione della pressione degli pneumatici, ricambio delle pastiglie dei freni, sostituzione della cinghia di trasmissione, solo per fare alcuni esempi.

Ricordate che un’automobile va curata in tempi non sospetti: il 90 per cento dei guasti può essere prevenuto con una adeguata e tempestiva manutenzione. Anche il componente meno significativo (all’apparenza) può rivelarsi determinante al momento opportuno: pensate all’importanza di un tergicristalli efficiente nel bel mezzo di un temporale, o di pneumatici da neve quando si scatena la bufera. Manutenzione non significa soltanto rispettare le scadenze previste dal tagliando in maniera burocratica. La vostra automobile vi lancia spesso dei segnali, basta saperli cogliere facendoli poi risolvere a chi di dovere.

Prestate sempre ascolto al rumore del motore, ma anche alla scorrevolezza del veicolo quando procedete senza dare gas. Eventuali singhiozzi o battute a vuote devono mettervi in preallarme e indurvi a raggiungere il vostro meccanico di fiducia prima che accada qualche problema. Inutile dire poi che sono basilari i controlli all’impianto frenante (anche su tale fronte state sempre attenti ai rumori), la verifica della condizione degli pneumatici, l’efficienza dell’impianto di illuminazione. Altro consiglio empirico: non fidatevi ciecamente delle spie sul cruscotto, possono guastarsi anche loro. L’altro grande perno su cui si basa la sicurezza in auto è l’attenzione alla guida.

C’è il Codice della strada a stabilire le norme, ma c’è soprattutto la vostra coscienza. E dunque, mai eccedere nella velocità, mai distrarvi per una conversazione al telefono, mai mettersi alla guida se non si è ben riposati o sobrii. Superfluo, ma fino a un certo punto, ricordarvi che le cinture di sicurezza vanno allacciate sempre, anche per andare a fare la spesa, e che i bambini più piccoli in auto vanno portati solo se alloggiano in apposite sedute.

Ultima modifica: 3 giugno 2021