Rinnovo della patente: costi e tempi

36 0
36 0

Sta per scadervi la patente e non vi ricordate più cosa dovete fare per rinnovarla? Niente paura, basta fermarsi qualche minuto a leggere i brevi suggerimenti che seguono per avere un quadro di ciò che occorre sapere sui costi e sui tempi del rinnovo della patente. Scopriamo insieme cosa bisogna fare.

Rinnovo della patente: dove?

In linea generale, possiamo affermare che “rifare” la patente, come si usa dire comunemente, non richiede una particolare trafila né esborsi insostenibili. È sufficiente conoscere alcune informazioni basilari e dedicare qualche mezza giornata in tutto agli adempimenti necessari. Ma se siete troppo indaffarati, sappiate che potrete ricevere il vostro documento completamente rinnovato senza recarvi in uffici degli enti o presso sportelli postali. Vi sarà sufficiente incaricare una delle agenzie specializzate che espleteranno per voi la pratica al posto di una ragionevole commissione.

Se invece volete provvedere autonomamente, i canali principali sono due: le strutture territoriali dell’Azienda sanitaria locale (Asl) o dell’Automobile Club d’Italia (Aci). Se si sceglie l’Asl, occorrerà raggiungere il dipartimento che si occupa di medicina legale dove si verrà sottoposti a una visita apposita per verificare che l’automobilista non sia affetto da malattie che possano comportare un rischio per la guida. Il medico dovrà quindi accertare la presenza dei requisiti psicofisici necessari per mettersi al volante.

Optando, invece, per gli sportelli dell’Aci, si verrà sottoposti analogamente a una visita medica, ma poi sarà la stessa Aci a gestire tutte le pratiche inerenti la documentazione necessaria. Ci sono poi anche le possibilità rappresentate dalle autoscuola e dalle strutture territoriali del Ministero Infrastrutture e dei Trasporti (Motorizzazioni civili).

Quali sono i costi e i tempi per il rinnovo della patente?

A seconda dell’ufficio che si sceglie si può incorrere in costi differenti, anche se quasi sempre ci si aggira mediamente tra i 100 e i 130 euro. Ci sono infatti spese invariabili quale che sia l’opzione preferita, e spese che invece possono cambiare anche in base al luogo in cui si effettua l’operazione.

I costi fissi sono: 16 euro per la marca da bollo, 10,20 euro per i diritti destinati alla Motorizzazione e 6,80 euro per la spedizione della patente. A questi va aggiunto il costo della visita medica che, come detto, può variare. In genere, la meno onerosa è quella che si effettua presso le Asl (circa 60 euro), ma nelle altre fattispecie si può arrivare anche a 90 euro.

Affrontiamo adesso il nodo relativo ai tempi per il rinnovo. La legge prevede una scansione precisa a seconda della età anagrafica dell’automobilista. Ovvero: il rinnovo va fatto ogni 10 anni fino ai 50 anni di età. Dai 51 ai 70 anni si dovrà provvedere ogni 5 anni. Le scadenze si fanno ancora più ravvicinate con il trascorrere degli anni: rinnovo ogni 3 anni per gli over 70 e ogni 2 anni per chi ha superato gli 80.

Ultima modifica: 31 Gennaio 2023