rimozione forzata: cosa fare quando ti prelevano l’auto

80671 0
80671 0

Se vi hanno portato vi l’auto o la moto con la rimozione forzata, sarà necessario sostenere i costi per ritirare il mezzo. Ecco come procedere.

Se avete parcheggiato il vostro veicolo in un luogo delimitato dal cartello di rimozione forzata, senza accorgervene e vi hanno rimosso il veicolo con il carro attrezzi, arrabbiarsi non vi servirà. Bisognerà procedere a mettere in atto tutte le operazioni necessarie per riavere il proprio veicolo; ecco come procedere in questa spiacevole evenienza.

Cosa fare

Ritrovarsi con la propria automobile o la propria moto rimosse, significa che dovrete necessariamente sostenere una spesa per riavere il mezzo oggetto della rimozione forzata. Se la rimozione forzata avverrà nei giorni compresi da lunedì a sabato e il mezzo è stato rimosso e spostato a traino, il costo da sostenere sarò di euro 78,77; se invece il vostro mezzo è stato rimosso con il carrello, il costo ammonterà ad euro 94,52; infine se la rimozione è avvenuta in un giorno festivo, il costo lieviterà ancora leggermente, raggiungendo l’importo di euro 97,74 per una rimozione a traino e euro 117,28 per una rimozione a carrello.

A questa cifra bisognerà inoltre aggiungere l’importo relativo alla multa per il divieto di sosta. La sanzione pecuniaria relativa all’infrazione del divieto di sosta, parte da un importo di euro 39. Se il veicolo che è stato rimosso, andava a bloccare il passo carrabile, uno scivolo adibito alle persone diversamente abili, o una fermata autobus, la sanzione pecuniaria salirà, andando a superare gli 80 euro.

Bisognerà inoltre fare presto per ritirare il vostro mezzo che è stato rimosso forzatamente, Ogni giorno che attenderete per ritirare il vostro mezzo, dovrete sostenere l’importo di euro 16,00, per ogni giorno di deposito. I depositi presso i quali vengono parcheggiati i veicoli rimossi, sono diversi nelle città italiane; alcuni di essi sono a gestione privata, altri a gestione pubblica. La cosa che dovrete fare per ritirare il vostro mezzo, sarà recarvi presso gli uffici della Polizia Municipale, dove oltre a pagare multa, costo del trasporto e deposito, potrete avere tutte le informazioni relative al deposito nel quale si trova il vostro mezzo rimosso.

Documentazione per il rilascio

Ci teniamo a precisare che se non avete intenzione di pagare immediatamente la multa per il divieto di sosta, potrete effettuare il pagamento entro il termine di sessanta giorni. Per ritirare il vostro mezzo sarà necessario presentare il vostro documento di identità (se il mezzo è intestato a voi), la carta di circolazione del veicolo e la ricevuta di pagamento dei costi di rimozione e di deposito del vostro mezzo.

Ultima modifica: 14 Marzo 2018