Motorino in inverno: come proteggersi dal freddo

3894 0
3894 0

Il motorino può essere utilizzato anche d’inverno. Anche se la temperatura è drasticamente scesa ma non volete arrendervi al pensiero di riprendere soltanto in primavera le vostre amate due ruote. Se non sapete proprio rinunciare a moto o scooter sappiate che c’è la possibilità di non lasciarla in garage per mesi interi. Seguiteci e scoprirete come andare in motorino anche in inverno, proteggendovi dal freddo.

Suggerimenti per andare in motorino d’inverno

E’ evidente che la prima arma in nostro possesso è l‘abbigliamento. Ma attenzione: non è aggiungendo a casaccio maglie su maglie che riusciremo a proteggerci adeguatamente. In commercio ci sono capi speciali concepiti proprio per i biker inguaribili e per i semplici appassionati di passeggiate in motorino. Abbigliamento tecnico viene definito generalmente, anche se non sempre ciò che reca tale etichetta si rivela realmente efficace. Tra i prodotti più adatti ci sono le moderne fibre frutto di studi ad hoc che hanno dato vita a materiali brevettati per le caratteristiche di vestibilità, impermeabilità, resistenza.

Come il Goretex ad esempio, tessuto – non tessuto morbido e protettivo. Un materiale che viene utilizzato frequentemente per i giubbini da moto, ma anche per altre importanti competenti come cappelli e guanti. Questi ultimi sono fondamentali per mantenere al caldo le estremità, punti chiave per chi si sposta sulle due ruote nei mesi più freddi. Per quanto riguarda le mani, molti produttori hanno messo in commercio modelli studiati ad hoc con manopole riscaldate che risultano preziose alla bisogna. Ma occorre avere attenzione in particolare per un’altra zona cruciale del nostro corpo: i piedi. Bastano pochi chilometri al gelo per comprendere l’importanza di mantenere al caldo le estremità inferiori.

Sul mercato trovate ottimi stivali tecnici con suola morbida, superficie impermeabile e un caldo rivestimento interno. Ma se siete di fretta e volete comunque assicurarvi una calzatura all’altezza vi basterà ripescare dai vostri scaffali i classici anfibi. A chi è abituato a stare in moto d’inverno anche per molte ore ricordiamo che durante la giornata le temperature possono variare notevolmente. E’ dunque consigliabile indossare capi che possano consentire di alleggerirsi o appesantirsi in base all’evolversi della situazione. E’ il cosiddetto “vestirsi a strati”: indumenti a strati, non importa quanti, con l’accortezza di averne sempre uno traspirante a contatto con la pelle e uno impermeabile come strato più esterno. Muoversi in moto d’inverno significa anche fronteggiare la differente temperatura che c’è tra interno del casco ed esterno.

Uno scontro che si manifesta spesso nel punto meno indicato, la visiera, che deve invece essere sempre pulita per non mettere a repentaglio la nostra sicurezza. Dotatevi quindi di strati supplementari da applicare sulla visiera, film plastici da poter strappare all’occorrenza. Ancora: d’inverno le giornate si accorciano e il buio può cogliervi all’improvviso. Cautelatevi indossando elementi rifrangenti sul giubbino e sulle maniche che riverberino la luce delle auto che incrocerete.

Ultima modifica: 24 Dicembre 2020