GP Valencia: storia, alberghi vicino al circuito e biglietti

3528 0
3528 0

Il Gran Premio d’Europa è stato per Valencia un grande evento sportivo. Vi illustreremo la storia del Gp e dove acquistare i biglietti per le gare.

Come è nato il Gp Valencia?

Il Gran Premio di Formula 1 disputato a Valencia è stato in passato inserito nel Campionato del Mondo di Formula 1, come Gran Premio d’Europa. Esso si è disputato nel circuito di questa città, dall’anno 2008 all’anno 2012.

Il gran Premio d’Europa venne ospitato in questa sede, succedendo al circuito tedesco di Nurburgring. Questa importante manifestazione oggi non si tiene più presso questo circuito. Il Gran Premio d’Europa di Formula 1 si svolse in questa città, non all’interno di un autodromo ma il circuito si snoda all’interno della città di Valencia in un tracciato di origine urbana. Per questo motivo questo circuito ha un fascino assolutamente particolare.

La zona urbana dedicata al circuito, si trova in prossimità del porto della città, luogo particolarmente affascinante e suggestivo. La zona del porto era recentemente stata rimodernata in occasione dell’American’s Cup. La darsena interna è circondata. Molto affascinante e moderno è il ponte mobile, progettato da Calatrava. Questi tratti urbani si distaccano in prossimità del mare.

Era possibile dunque assistere al gran premio d’Europa, anche sulle imbarcazioni ancorate per l’appunto nel bellissimo porto di Valencia. Il gran premio d’Europa si svolse in passato per lo più nel mese di giugno. Le prime due edizioni di questo Gran Premio si svolsero tuttavia nel mese di agosto.

Per rendere il tracciato più sicuro, sono state apportate recentemente delle modifiche su alcune delle curve più insidiose. Nell’anno 2010 avvenne che la città di Valencia non era più disposta a pagare le spese annuali per l’organizzazione del Gran Premio. Per questo motivo vennero intavolate molte discussioni tra gli addetti ai lavori. Nell’anno 2012 terminò definitivamente di essere disputato il Gran Premio d’Europa su questo circuito.

La motivazione che fece terminare l’organizzazione del Gran Premio d’Europa a Valencia fu proprio il fatto che non vi fosse più compatibilità e convenienza tra le importanti spese sostenute dall’amministrazione cittadina e i relativi incassi e utili.

Dove alloggiare?

Valencia è una bellissima città e la terza più grande del paese iberico. Valencia offre inoltre moltissime attrazioni e luoghi culturali da visitare, particolarmente affascinati e suggestivi. La zona più elegante e bella dove alloggiare a Valencia è sicuramente il centro storico, girabile assolutamente a piedi, senza la necessita di affittare un automobile. Nel centro storico potrete visitare numerosissime attrattive, come musei e monumenti storici. Alloggiando in centro inoltre non avrete bisogno di servirvi dei mezzi pubblici per raggiungere il porto e al zona dove è situato il circuito.

Molto suggestiva la spiaggia della Malvarrosa o la città delle arti e delle scienze. Non vi servirà nemmeno utilizzare la metropolitana per il centro della città. La metropolitana sarà esclusivamente necessaria per il trasporto dall’aeroporto al vostro hotel. Il centro di Valencia è la città vecchia, denominata Ciutat Vella. Qui si trovano i principali monumenti e le principali attrazioni.

Il Barrio del Carmen si trova nel centro storico. Qui si concentra la vita notturna. Il Barrio del Carme è sicuramente la zona più elegante dove alloggiare a Valencia. Per chi ama la movida, esso è decisamente il posto giusto. Questa zona è anche perfetta per passeggiare durante la giornata e visitare i numerosi monumenti storici e musei. Gli altri quartieri del centro sono LA Seu, La Xerea, El Pilar, El Mercat e Sant Francesc. Questo sono zone altrettanto interessanti che vogliamo consigliarvi per il vostro alloggio a Valencia.

Dove acquistare i biglietti?

Il circuito di Valencia è diviso in quattro zone, dove godersi le manifestazioni. A queste zone si accede attraverso 6 porte, che conducono alle più di 20 tribune attorno al tracciato. Le tribune possono ospitare oltre 100.000 spettatori. Il Valencia Street Circuit, offre inoltre la possibilità di vedere le gare automobilistiche direttamente da un’imbarcazione ormeggiata nella più moderna marina del mediterraneo, proprio nel mezzo del tracciato del circuito. Potrete acquistare i biglietti per assistere alle manifestazioni automobilistiche, nella posizione più adatta alla vostre esigenze, direttamente su Internet attraverso i siti specializzati per la vendita.

Caratteristiche del circuito

Il circuito realizzato su un tracciato urbano è stato disegnato da Herman Tilke. Esso si snoda per 5 chilometri di longitudine. La sua larghezza è di 14 metri e le curve sono 25. Le macchine di formula uno fanno ruggire i propri motori, affrontando il circuito ad una velocità minima di 95 chilometri orari e una velocità massima di 323 chilometri orari. Tilke ha progettato in passato numerosi circuiti, come quello di Sepang o Shangai.

Il circuito di Valencia è uno dei più sicuri. Il progetto si è servito delle infrastrutture che vennero costruite in occasione della trentaduesima American’s Cup; ci si serve del Centro Stampa e il Centro Televisivo che vennero utilizzati durante le ragate. L’audience generata dai mass media fu molto importante durante il Gran Premio d’Europa e raggiunse più di 500 milioni di case e moltissimi telespettatori.

Il tracciato cittadino attraversa la marina Juan Carlos e la nuova area d’espansione di Valencia, proprio tra il porto e la fonte del fiume Turia. Nonostante esso sia un circuito cittadino è ovviamente sottoposto a tutte le regole e normative di sicurezza, previste ovviamente per qualsiasi circuito di tipo permanente. Questo circuito è ricavato tra le grandi vie di Valencia, secondo le indicazioni della Federazione Internazionale d’Automobilismo (F.I.A.). La linea di partenza di questo circuito si trova innanzi al Tinglado n. 4, un edificio del XIX secolo.

Attraversando la Marina Nord e il suggestivo ponte girevole costruito per l’occasione, è l’unico circuito del mondo che racchiude al suo interno il mare. Sicuramente questa caratteristica rende il circuito particolarmente particolare e caratterizzato da un’atmosfera decisamente coreografica.

Vedere girare i bolidi della Formula 1 per delle strade percorse normalmente da automobili comuni e sentire il rumore della gara fa una certa impressione.

La lunghezza complessiva del circuito di Valencia è di 5.473,5 metri; la lunghezza del pit lane è di 657 metri. La lunghezza delle vie di servizio è invece di 3.824 metri. Il rettilineo di partenza ha una larghezza minima di 15 metri. Per quanto riguarda la larghezza minima del resto della pista, siamo attorno ai 12 metri.

Ultima modifica: 26 Settembre 2017