Gp Abu Dhabi: alberghi vicino al circuito e biglietti

2281 0
2281 0

Abu Dhabi è una città cosmopolita in grande crescita. Ecco i migliori consigli dove alloggiare, cenare e comprare i biglietti del Gran Premio di Formula 1.

Dove alloggiare

Abu Dhabi è un città molto moderna: i grattacieli sorgono in prossimità delle bianchissime spiagge della città. Vi sono numerosi hotel di lusso e le più importanti catene internazionali. Sarà particolarmente importante, prima di prenotare il vostro alloggio, conoscere bene le diverse zone della città di Abu Dhabi. Alcuni dei grandi resort della città si trovano infatti in zone un po’ defilate e non proprio centrali della città, particolarmente lontano dal centro. Alloggiare in una zona lontana dal centro, potrebbe risultare particolarmente scomodo.

Abu Dhabi non è infatti dotata attualmente di una rete metropolitana. Gli unici mezzi disponibili per spostarsi da un luogo all’altro della città, sono i taxi e gli autobus. A meno che ovviamente non sia nei vostri programmi il noleggio di un’auto.

Nonostante Abu Dhabi sia un città pensata per il turismo di lusso, non mancano tuttavia le soluzione più economiche alla portata di tutti. Ovviamente ad Abu Dhabi non troverete ostelli o strutture simili. La città tuttavia offre una svariata tipologia di sistemazioni. Case vacanza, nei tranquilli quartieri residenziali, e gli hotel nel vivace centro cittadino.

Come arrivare?

L’aeroporto di Abu Dhabi è collegato con il nostro paese con voli Emirates, con scalo a Dubai (seconda città più importante del paese dopo Abu Dhabi). All’aeroporto di Dubai arrivano voli diretti con la compagnia di bandiera Ethihad. Ad Abu Dhabi vi sono inoltre altri due aeroporti, che sono Al Bateen Airport e l’Abu Dhabi International Airport. Il Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi, si trova sull’isola Yas. Il nome del circuito è appunto Yas Marina. Questa isola è poco distante da Abu Dhabi e ricca di parchi tematici. Questo gran premio è sicuramente uno dei più interessanti del Mondiale di Formula 1, sia da un punto di vista turistico, che da un punto di vista sportivo. Questo gran premio si svolge dall’anno 2009 e la sua importanza è data dal fatto di essere uno degli ultimi, spesso l’ultimo, del Campionato Mondiale. Esso risulta dunque decisivo per la classifica finale Piloti e Costruttori.

Un ulteriore fascino di questo gran premio, è che esso inizia con la luce del sole e termina al buio. L’isola di Yas, dista solamente 30 minuti dalla città di Abu Dhabi. Il circuito di Yas Marina è un circuito moderno ed avvenieristico, sponsorizzato da Etihad Airways e di proprietà del governo di Abu Dhabi. Potrete raggiungere tranquillamente l’isola di Yas, noleggiando un auto, prendendo un taxi o spostandovi servendovi dei mezzi pubblici. Gli autobus della città di Abu Dhabi sono assolutamente moderni e dotati di aria condizionata. Uno dei servizi più utilizzati della città è il taxi. Esso è anche incredibilmente economico. Durante il Gran Premio di Formula 1, i taxi applicano una particolare tassa, che comunque non sarà superiore ai 5 euro.

Dove acquistare in biglietti?

Per il gran premio di Abu Dhabi vi è una grande varietà di biglietti disponibili. Vi sono 5 diverse tribune e il posto unico non numerato, presso l’Abu Dhabi Hill. Le opzioni per assistere al Gran Premio di Abu Dhabi sono moltissime. Potrete inoltre assistere a competizioni secondarie GP2 e GP3 e godervi i concerti di importanti artisti internazionali. I biglietti sono disponibili per tre giorni: venerdì, sabato e domenica. Qualunque sarà il posto che sceglierete per vedere il Gran Premio, avrà sicuramente un’ottima visuale.

Potrete acquistare il biglietto più adatto alle vostre esigenze per il Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi, direttamente da Internet, in diversi siti specializzati. Saranno disponibili differenti soluzioni di acquisto, relative a diversi pacchetti. Ad esempio vi sono i diversi pacchetti Vip, il pacchetto Brunch, il pacchetto Tribuna Centrale, Tribuna Nord, Tribuna Sud, Tribuna Ovest, Tribuna Marina e infine Admissionne Generale Prato.

Dove mangiare?

Per quanto riguarda la ristorazione, ad Abu Dhabi, sono praticamente disponibili tutti i tipi di cucina internazionale. Sarà difficile tuttavia trovare un ristorante di cucina tipica emiratina. Ad Abu Dhabi la cucina è ottima quasi dappertutto. Potrete trovare, oltre ai super ristoranti degli Hotel di lusso, diverse particolari trattorie. Queste trattorie, apparentemente sono degradate, e si rivelano poi una piacevolissima scoperta. I controlli sulla qualità del cibo e sulla pulizia, sono particolarmente scrupolosi ad Abu Dhabi. In alcune trattorie non viene utilizzata la tovaglia e troverete al posto dei consueti tovaglioli, delle confezioni di kleenex. Le posate e i bicchieri sono sempre molto puliti.

A seconda del ristorante, vi sono diverse tipologie di prezzo. Non necessariamente un posto a buon mercato si rivela non di qualità. Sarà molto importante dare un occhio ai diversi giornali locali, come ad esempio Time Out Abu Dhabi, What’s on o Abu Dhabi Week. Spesso troverete queste riviste offerte gratuitamente all’interno degli hotel. Su questi giornali saranno riportate in modo dettagliato le offerte del giorno e le serate a tema. Ci saranno inoltre numerosi coupon per ottenere degli sconti nei ristoranti e nelle trattorie. Fate una particolare attenzione agli alcolici. Il consumo di anche solo un paio di bicchieri di buon vino, faranno decisamente lievitare il prezzo del vostro conto.

I prezzi, tuttavia, sono pressoché in linea con la media Europea ed Italiana. Il consumo di alcolici ad Abu Dhabi è solamente consentito in alcuni locali dotati di un’apposita licenza. Il locali che non hanno la licenza per la vendita di alcolici, sono solitamente a buon mercato. La cucina di questi locali, è tendenzialmente inspirata alla cucina tipica mediorientale ed in particolare la rinomata e famosa cucina libanese. A buon mercato potrete trovare la cucina indiana. Attenzione ai prezzi relativi al consumo di acqua. L’acqua locale in bottiglia, arriva a costare fino a quattro volte di meno, rispetto all’acqua importata. Recentemente il governo è impegnato in una campagna di valorizzazione dell’acqua locale.

Ricordiamo, infine, che la mancia nei ristoranti non è né obbligatoria, tanto meno richiesta. Solitamente si pagherà una tassa sul servizio di circa il 10 per cento del conto totale del ristorante. Se vorrete tuttavia dare la mancia al personale del ristorante, vi consigliamo una percentuale di mancia del 10, 15 per cento del conto totale.

Ultima modifica: 25 Settembre 2017