Gomma: cosa bisogna avere nel kit per foratura per la moto e come si usa

3408 0
3408 0

Se forate una gomma della moto, potrete utilizzare un apposito kit per foratura che potrà risolvere con facilità il vostro problema.

In commercio sono oggi disponibili degli speciali kit per la foratura delle gomme della moto. Oggi andremo ad illustrarvi cosa contengono questi kit e come utilizzarli nel modo corretto.

Il kit: perché serve e cosa contiene

Per prima cosa dobbiamo precisare che il kit di foratura delle gomme vi potrà essere utile se la vostra gomma si è forata in modo lieve; nel caso di grandi buchi o squarci sulla gomma del vostro motoveicolo, non potrete infatti fare altro che sostituire lo pneumatico danneggiato con uno nuovo.

Un kit per la foratura contiene i seguenti elementi. Una pinza per rimuovere il chiodo o il corpo esterno che ha forato il vostro pneumatico; un punteruolo a grattugia per allargare leggermente il foro; un funghetto tappa buco; della matrice con la quale cospargere il funghetto; un lametta per tagliare il funghetto una volta posizionato e una bomboletta per gonfiare la gomma.

Come va utilizzato

La prima cosa da fare nell’utilizzo del kit per la foratura del gomme, sarà individuare il punto della foratura e rimuovere, utilizzando le pinze, il corpo estraneo. Sarà importante provvedere a smaltire il chiodo o il corpo esterno, non lasciandolo sulla strada; in questo modo eviterete che esso causi altre forature ad altri autoveicoli. Per riuscire ad individuare il foro, se esso non è così evidente, potrete bagnare lo pneumatico e osservare la fuoriuscita di bollicine.

Dopo che avrete individuato il foro, segnatelo con un gessetto per poterlo individuare con più facilità. Impugnate poi il punteruolo ed inseritelo nel foro della vostra gomma. Utilizzate la grattugia del punteruolo per allargare leggermente il foro iniziale. Eseguite questa operazione con particolare decisione, onde evitare che la gomma si sgonfi completamente. Prendete poi uno dei funghetti contenuti nel kit per foratura ed inseritelo nell’apposita scanalatura del punteruolo in modo che risulti saldamente fissato.

A questo punto dovrete procedere a cospargere di matrice il punteruolo e il funghetto. Una volta ultimata questa operazione dovrete andare ad inserire punteruolo e funghetto nel foro della vostra gomma, precedentemente allargato. Fate attenzione che metà del funghetto sia penetrato all’interno dello pneumatico, mentre l’altra metà rimanga al di fuori. Anche per questa operazione sarà necessario esercitare una certa forza e essere determinati. A questo punto dovrete estrarre la lametta e tagliare la metà del funghetto che fuoriesce dalla gomma. Non esagerate e non andate troppo a filo della parte del funghetto all’interno dello pneumatico. A questo punto potrete infine procedere a gonfiare lo pneumatico con la bomboletta in dotazione, senza aspettare che la matrice sia asciutta.

Ultima modifica: 27 Febbraio 2018