Gancio traino: come trainare auto con cambio automatico

21845 0
21845 0

L’utilizzo del gancio traino presenta delle differenza a seconda che il veicolo da rimorchiare abbia il cambio automatico oppure quello manuale.

Una delle soluzioni meno piacevoli che può avvenire alla guida è quella di un guasto improvviso. Quest’ultimo può essere dovuto, ad esempio, alla rottura della frizione o per un problema al motore impedendo così la circolazione della nostra auto. Per spostare il veicolo è necessario chiamare un carro attrezzi, oppure un amico con la macchina dotata di gancio traino. Per eseguire al meglio questa operazione, però, è importante capire se l’auto in panne è provvista di cambio manuale o automatico.

Perché è diverso trainare un’auto a cambio automatico

Quando si deve trainare una macchina con il cambio manuale, condizione presente nella maggior parte dei casi, non emergono grosse difficoltà. È infatti sufficiente mettere il cambio in folle e rimorchiare la vettura con il gancio traino.

Nel caso in cui occorra trainare un’auto con il cambio automatico, invece, il discorso si complica. Quando si esegue questa operazione bisogna infatti prestare la massima attenzione a non danneggiare del tutto l’impianto di trasmissione. Per eseguire il lavoro nella massima sicurezza, evitando di provocare ulteriori danni, è necessario quindi seguire una determinata procedura.

Come fare a trainarla

Per rimorchiare una vettura con cambio automatico è necessario prima di tutto inserire la marcia neutra “n”. Questa non è nient’altro che l’equivalente del cambio in folle nelle comuni auto con cambio manuale. In queste condizioni è possibile spostare la macchina, senza correre alcun rischio di ulteriori danni, per una distanza non superiore ai 25/30 km. Nel caso in cui il tragitto da compiere sia però maggiore, l’ideale sarebbe quello di non spostarla proprio, in quanto si rischierebbe di consumare troppo la trasmissione.

Qual è la soluzione migliore da adottare? Sicuramente quella che prevede l’intervento in un carro attrezzi, il quale saprà trainare la macchina senza provocare ulteriori problemi. Il suo intervento però non è gratuito, per cui si può risparmiare agendo in altro modo.

Prima di tutto bisogna inserire un carrello sotto le ruote motrici dopo aver sollevato l’auto parzialmente da terra. In questo modo sarà possibile trainarla verso l’officina più vicina senza alcun vincolo di distanza. Qualora il cambio automatico sia di tipo integrale, sarà invece necessario sollevarla del tutto. Per evitare che l’apparato di trasmissione entri in contatto con il suolo, sarà necessario in questo caso utilizzare una coppia di carrelli.

Ultima modifica: 28 Febbraio 2018