Filtro per i pollini auto: come fare la manutenzione

1765 0
1765 0

Il filtro per i pollini è un componente essenziale di ogni vettura. L’abitacolo dell’auto, infatti, può essere un ambiente davvero poco salubre per chi lo abita. Questo può diventare un ricettacolo di polvere, di sporcizia varia e, anche, di polline. Soprattutto nella stagione primaverile – ma non solo – l’auto può riempirsi di quei fastidiosi “piumini” che tanto irritano occhi e mucose. Per fortuna, a impedire che l’abitacolo diventi un ambiente invisibile, ci sono i filtri che, svolgendo il loro ruolo, impediscono al polline (e a tutto il resto) di entrare nell’auto. Ma come fare a mantenere sempre in perfetto stato i filtri per i pollini auto? Non serve fare chissà quali investimenti, ma è sufficiente mantenere in ordine i filtri sempre. Per prima cosa la pulizia dei filtri non deve per forza riguardare il polline. Ma, stando sull’attualità, anche il Covid.

L’ozono igienizza il filtro

Sì, perché anche i filtri dell’aria dell’auto possono essere sottoposti a igienizzazione. Sono infatti proprio le bocchette del climatizzatore un luogo sicuro per virus, batteri e impurità che si annidano indisturbati, diventando potenzialmente pericolosi. Per sconfiggerli, il lavoro di igienizzazione da eseguire riguarda il trattamento con ozono: è in questo modo che si può stare tranquilli, ma solo se ci si rivolger a ditte specializzate. Il fai da te è dunque sconsigliato, perché l’ozono può essere anche tossico: la durata del procedura è di circa 15 minuti, la sanificazione viene fatta in corrispondenza delle bocchette di areazione e termina con l’areazione totale dell’abitacolo.

Meglio mani esperte

Tornando a pollini e polvere, per fare in modo che l’abitacolo sia sempre in buone condizioni di igiene, meglio provvedere alla pulizia del tessuti e dei tappetini spesso, anche solo con una aspirapolvere domestica. In commercio ci sono poi una serie di prodotti per pulire accuratamente i filtri e le parti in plastica: anche su queste ultime si deposita di tutto, anche in maniera invisibile. Detto ciò, per avere una pulizia davvero accurata, è bene fare intervenire mani esperte ogni tot: soprattutto se si viaggia con soggetti allergici, una pulizia accurata dell’ambiente dovrebbe essere sempre prevista. In ogni caso, quello che conta è la costanza: se l’auto viene mantenuta costantemente pulita all’interno e all’esterno, il grosso del lavoro è già fatto.

Ultima modifica: 26 Maggio 2021