Come pulire i filtri dell’auto

485 0
485 0

La manutenzione dell’automobile è essenziale per diverse ragioni, ma prima di tutte è una questione di salute per il veicolo e in determinati casi anche per noi stessi. Un lavoro importante è svolto dai filtri. I molti, appena sentono la parola, ‘filtro’ penseranno di sicuro a quello dell’aria però abbiamo anche quello dell’olio, quello del motore e per ultimo quello del carburante. Tutti elementi molto importanti e che devono essere mantenuti efficienti. In alcuni casi possiamo semplicemente pulirli, in altri è obbligatoria la sostituzione.

  1. Filtro Aria dell’abitacolo

L’abitacolo può trasformarsi in una sorta di ‘camera a gas’ se non ci preoccupiamo di tenere puliti i filtri dell’aria. Sia nella stagione fredda sia in quella calda, l’aria è sempre in funzione ma dietro l’angolo si nasconde un pericolo. Sappiamo bene che l’aria delle nostre città è sempre più irrespirabile a causa dell’alto tasso di smog e polveri sottili causate tra l’altro dal traffico cittadino, oltre ovviamente ai pollini di stagione. Fattori che non sono di certo un toccasana per le nostre vie respiratorie. Una volta ‘scoperto’ dove si trova e come smontarlo grazie al libretto d’uso dell’automobile, estraiamo con attenzione il filtro e lo puliremo in base alla sua tipologia.

  1. Carta porosa: utilizzeremo un compressore ad aria oppure bombolette di aria compressa;
  2. Maglia di acciaio: un bagno nel gasolio di qualche minuto e poi un getto di aria compressa;
  3. A spugna: si andrà a immergere per qualche minuto nello sgrassatore per poi farlo asciugare;
  4. Spugna poliuretanica: Sostituirlo e basta.
  • Filtro Motore

Questo filtro mantiene il motore sempre al massimo. Il suo compito è di filtrare l’aria in entrata e pulirla dalle impurità, quindi deve essere pulito con regolarità. Una volta smontato, vedremo come pulirlo in base al modello.

  1. Modello in carta: In questo caso l’unica soluzione è quella della sostituzione;
  2. Modello in cotone: Questo modello lo possiamo pulire dalle impurità, immergendolo per qualche minuto in uno sgrassatore. Lo strizziamo diverse volte e lo lasciamo asciugare prima di riposizionarlo.
  • Filtro carburante

In questo caso sarà sufficiente l’acquisto di speciali prodotti additivi pulenti specifici. Basterà versare le dosi consigliate del prodotto direttamente nel serbatoio dell’automobile ma dopo aver fatto il pieno di carburante.

E per quanto riguarda il filtro dell’olio? In questo caso l’unica soluzione è di cambiarlo, infatti, non è possibile pulirlo in maniera tale da eliminare tutte le più microscopiche impurità presenti.

Ultima modifica: 22 gennaio 2021