Enduro: le caratteristiche delle motociclette

10840 0
10840 0

Le moto da enduro, posseggono delle caratteristiche particolari, specifiche per sostenere delle gare off road più o meno impegnative.

Da sempre le moto da enduro affascinano appassionati e non dell’off road, letteralmente del fuoristrada. Ne esistono di ogni cilindrata a partire da ciclomotori 50 cc. ma conservano delle caratteristiche comuni anche quando di parla di grossa cilindrata. Scopriamole insieme.

Innanzitutto partiamo da quello che è il cuore vero e proprio: il propulsore.

Nella quasi totalità dei casi si parla di motori monocilindrici, ossia dotati di un solo cilindro, anche se di cilindrata elevata. Perché questo? Generalmente si potrebbe mettere in gioco un’equazione semplice: potenza in cavalli suddivisa in più cilindri corrisponde a maggior prestazioni in velocità, potenza in cavalli concentrata in un cilindro solo vuol dire maggiore coppia disponibile, quello che in parole semplici viene definito ‘spunto’.

Sulle moto da enduro, specie se preparate per gare specialistiche, la velocità estrema non è un fattore determinante, data la particolarità dei percorsi da affrontare. Si potrebbe riproporre lo stesso paragone tra le gare in bicicletta da corsa su strada e le gare in mountain bike.

Quello che è essenziale su di una moto da enduro è la potenza, pronta e disponibile in maniera immediata.

Le moto da enduro non hanno la necessità di possedere caratteristiche aerodinamiche, quindi non è necessaria alcuna carenatura anzi, essendo soggette a cadute rovinose, il rivestimento della moto stessa è ridotto all’osso e comprende solamente parafango anteriore, tanica per la benzina, sella e parafango posteriore.

Elementi fondamentali delle moto da enduro sono le sospensioni, che al contrario delle moto destinate a gare di velocità, posseggono un’ampia escursione corredata da una resistenza notevolmente elevata. Chi ha guardato o partecipato a una gara off road lo sa bene, queste moto devono affrontare anche salti di notevole entità e devono fornire la possibilità di atterrare in tutta sicurezza, senza che le sospensioni abbandonino il pilota.

Una questione spinosa è la confusione che si genera tra il concetto di moto da enduro e quello di motocross. Chiariamo la questione.

Una motocross è un veicolo che può circolare su strade pubbliche come una normale moto; possiede pneumatici omologati, terminali di scarico omologati e risponde a tutte le normative necessarie e adatte alla circolazione stradale, come impianti di illuminazione, targa e segnalatori di direzione.

Una moto da enduro è un veicolo che può solamente circolare su piste apposite adibite a circuiti di gara; non possiede alcun requisito che le permetta di poter circolare su strade pubbliche e risponde a regolamentazioni interne alle categoria agonistica a cui appartiene.

Ultima modifica: 12 Ottobre 2017