A cosa serve la revisione auto? Dettagli su funzionamento e utilità

2467 0
2467 0

Verificare che gli elementi fondamentali per il funzionamento della nostra auto siano in buone condizioni anche con il trascorrere degli anni e l’accumularsi dei chilometri è fondamentale. Quindi, a cosa serve la revisione auto? La revisione degli autoveicoli si propone il fine di garantire il più possibile la sicurezza di tutti gli utenti della strada.

A cosa serve la revisione auto?

L’obbligo imposto dalla legge per il controllo a cadenze periodiche presso centri specializzati o la Motorizzazione civile nasce dalla esigenza di evitare che in strada circolino mezzi completamente fuori norma, sia sotto il profilo meccanico che sul piano del rispetto dei limiti di emissioni inquinanti.

Accertarsi attraverso tecnici specializzati che la vettura che guidiamo sia in condizioni soddisfacenti significa essere più tranquilli alla guida, diminuire le probabilità di guasti o sinistri e contenere lo smog sempre più presente nei nostri centri urbani: ecco a cosa serve la revisione auto.

La legge prevede diverse scadenze per l’effettuazione della revisione auto. Per le auto nuove è consentita una frequenza meno incalzante di quella richiesta ai veicoli più datati:

  • La prima revisione scatta al quarto anno dalla immatricolazione dell’automezzo: la data di riferimento è sempre rinvenibile alla lettera I del libretto di circolazione della vettura. Tutti i veicoli sono soggetti ai controlli sanciti dalla normativa di settore: autovetture, autocaravan, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva non superiore ai 3.500 chilogrammi, compresi anche motoveicoli e ciclomotori;
  • Successivamente gli intervalli tra una procedura e un’altra si abbreviano con controlli da effettuare ogni due anni.

In entrambi i casi il monitoraggio deve essere effettuato e certificato entro lo scadere del mese di immatricolazione del veicolo. Norme ancora più stringenti inoltre per gli automezzi adibiti al trasporto professionale di persone (taxi, noleggio con conducente), e cose (tir, furgoni cabinati). Stesso vincolo chiaramente anche per autobus e autoambulanze.

Ma nel dettaglio, a cosa serve la revisione auto? Il controllo professionale dei mezzi consente di avere una mappatura puntuale dei principali componenti meccanici della vettura, nonché di quelle parti non strutturali ma comunque essenziali per il suo funzionamento e per la sicurezza.

Tra gli altri, in sede di revisione viene controllata l’efficienza di freni (freno a mano, freno di servizio), sterzo (cuscinetti, fissaggio), assi, pneumatici e sospensioni, telaio, carrozzeria, porte, serrature, serbatoio. Ma è di fondamentale importanza anche la verifica delle emissioni di gas di scarico e della rumorosità del mezzo. E ancora, vetri, specchietti e tergicristalli per una perfetta visibilità, così come tutti i dispositivi di illuminazione (fari, luci di posizione, indicatori). Viene accertata anche la corrispondenza del veicolo in questione con i riferimenti identificativi presenti nel libretto di circolazione.

Ultima modifica: 15 Ottobre 2019