Quali sono i mezzi alternativi all’auto e perchè sceglierli

3578 0
3578 0

Negli ultimi decenni il traffico automobilistico è stato causa di inquinamento atmosferico, a causa della carburazione dei motori e delle emissioni dannose di CO2. Forse gli ultimi modelli automobilistici sono più ecologici, ma ancora la diffusione dell’auto ad alimentazione elettrica non è molto diffusa: ne consegue che, per aiutare il Pianeta, è fondamentale provare a ridurre l’utilizzo dell’automobile e sforzarsi di muoversi con mezzi alternativi alle auto: scopriamo quali.

Mezzi alternativi alle auto: la bici

Facciamo la nostra piccola rivoluzione quotidiana. Dai più grandi ai più piccini si potrebbe andare a scuola o al lavoro in bicicletta.

Questa abitudine, per esempio in Danimarca fa parte della quotidianità anche della famiglia reale che accompagna i bambini a scuola in bici. Del resto, in questo paese, la bicicletta è considerato il mezzo di trasporto principale tra adulti e bambini. A confermare questo, ci sono cittadine come Odense, nelle quali quattro bambini su cinque vanno a scuola in bicicletta, anche in condizioni metereologiche sfavorevoli.

Piste ciclabili sempre più lunghe

Addirittura ci sono una serie di disincentivi per chi usa le quattro ruote: come pedaggi per chi si avvicina alle scuole in macchina, ma anche agevolazioni, come l’esistenza di piste ciclabili cittadine a lunga percorrenza, isole pedonali e buone regole come la precedenza ai pedoni e ciclisti. I bambini possono quindi andare a scuola da soli.

Piste ciclabili in Italia

Anche in Italia alcune città pianeggianti sono attrezzate con piste ciclabili, ma ancora troppi sono i casi in cui le auto arrivano fino al cancello della scuola, parcheggiano in doppia fila, spesso sopra i marciapiedi e magari lasciano anche il motore acceso. Insomma nel nostro paese ci sono sicuramente troppe abitudini stradali sbagliate che rimangono tali senza soluzione. Inoltre, la sana abitudine invece di pedalare in bicicletta farebbe bene alla nostra salute e forma fisica. Per i bambini che abitano chilometri lontani dalla città, la soluzione migliore sarebbe lo scuolabus e gli adulti?

Mobilità alternativa

In Italia ci sono circa 61 auto su 100 abitanti, con punte a Roma dove si raggiungono le 70 auto ogni 100 abitanti. Allora ecco che anche gli adulti potrebbero usare di più i mezzi pubblici o praticare il car sharing o il noleggio di auto (soluzioni queste ultime che aiuterebbero a ridurre il numero di automobili in circolazione a persona).

Bisognerebbe prendere esempio dalle numerose città europee dove esistono interi quartieri “car free”: in Olanda e vietare progressivamente la vendita delle auto a benzina, incentivando l’acquisto delle auto elettriche, alimentate però con fonti di energie rinnovabili e pulite.

Ultima modifica: 30 Agosto 2019