Cosa fare se il Telepass non funziona

397 0
397 0

Il Telepass è una comodità che è ormai entrata a far parte della vita degli automobilisti italiani. Questo piccolo dispositivo permette il pagamento del pedaggio autostradale in maniera automatica, senza la necessità di doversi fermare al casello e ritirare il biglietto per effettuare il pagamento in contanti. L’autostrada fornisce senza dubbio una possibilità di risparmio sul tempo speso in auto non da poco. Ma vi è sempre stato il problema delle lunghe code ai caselli in entrata e in uscita, perché il pagamento del pedaggio manuale richiede del tempo. Per questo motivo è stato creato questo piccolo dispositivo che, restando sempre attaccato al parabrezza dell’auto, consente di entrare ed uscire dall’autostrada senza doversi fermare. Questo apparecchio è utilizzato in particolar modo da quelle persone che viaggiano spesso in autostrada sia per lavoro, ma anche per divertimento. A volte però, può capitare che il Telepass smetta di funzionare improvvisamente e spesso senza darne avvisaglie. Vediamo cosa fare nel caso in cui ci si trovi davanti al casello e la sbarra non si alza automaticamente.

Come comportarsi in entrata e in uscita

Se si arriva al casello autostradale e ci si instrada nella corsia del telepass e la sbarra non si alza, la prima cosa da fare è non impanicarsi. Potrebbe, infatti, venire istintivo inserire la retro e cercare di tornare indietro per passare da un altro casello, ma è la cosa peggiore che si possa fare. Questo, oltre ad essere sanzionabile economicamente, potrebbe causare incidenti con altre automobili e, in generale, arrecare disturbo alla circolazione.

È sufficiente schiacciare il pulsante di emergenza di colore rosso che si trova sulla colonnina fuori dal finestrino del lato del guidatore e attendere la risposta dell’operatore. Dopo essersi messi in contatto con l’operatore, è necessario spiegargli la situazione, affinché questi capisca se è un problema del casello o del vostro Telepass. Una volta appurata la natura del problema e dopo aver preso nota della vostra targa, l’operatore è in grado di alzare la sbarra da remoto e lasciarvi continuare il vostro viaggio.

Cosa fare dopo in caso di malfunzionamento del Telepass

Può capitare che il malfunzionamento del Telepass sia dovuto al dispositivo in sé, che risulta scarico o danneggiato e in questo caso è necessario ottenere assistenza dal Punto Blu. In questi casi, solitamente, il dispositivo avvisa l’automobilista emettendo un suono diverso, più debole rispetto al classico suono che informa della buona riuscita del pagamento. In questi casi, è bene recarsi ad un Punto Blu, dove è possibile sostituire il proprio Telepass con un modello nuovo e funzionante.

Ultima modifica: 17 giugno 2022