Cosa fare se è scaduta la patente

1597 0
1597 0

Non tutti sanno che è dall’inizio del 2021 che esiste un regolamento europeo il quale ha prorogato di 10 mesi la validità dei documenti di guida scaduti (o in scadenza) nel lasso di tempo che va dal 1° settembre 2020 al 30 giugno 2021. Per le precedenti scadenze, già il legislatore italiano aveva comunque approvato la proroga dei documenti di guida fino al 30 aprile 2021.

Novità: patente di guida

Sono cambiate dunque le scadenze e i termini di validità dei documenti di guida e questo perché il protrarsi dell’emergenza Covid ha reso necessario adottare provvedimenti straordinari sia per quanto riguarda la normativa europea sia per quanto riguarda le disposizioni nazionali. Applicata alla pratica, questa novità normativa significa che gli automobilisti che hanno la patente scaduta – o comunque in scadenza da settembre 2020 a giugno 2021 – possono continuare a guidare ancora e anche oltre i confini nazionali senza rischiare di incorrere in una qualche sanzione.

Mentre il Governo italiano aveva già prorogato la validità di alcuni documenti e della revisione auto, adesso anche un regolamento europeo ha disposto una proroga di dieci mesi alla validità dei documenti di guida scaduti: tale prolungamento dei termini di scadenza, però, si riduce a sei mesi nel caso in cui il soggetto interessato abbia già beneficiato del rinvio previsto dal regolamento precedente (n° 2020/698).

Va comunque tenuto presente che le disposizioni entrate in vigore nel 2020 e nei mesi scorsi con i vari provvedimenti adottati dal Governo per far fronte all’emergenza COVID-19 avevano già rinviato il termine di validità di documenti personali come carte d’identità e patenti al 30 aprile 2021 e questo su tutto il territorio nazionale. Bisogna aggiungere quindi che visto il perdurare della emergenza e della crisi sanitarie e viste le numerose difficoltà burocratiche che molti cittadini stanno riscontrando nel rinnovare i documenti in scadenza, l’Unione Europea ha appena approvato un nuovo regolamento (per l’esattezza il n° 2021/49) che prolunga ulteriormente i termini iniziali.

Di seguito si illustrerà meglio che cosa cambia per gli automobilisti e quali sono le nuove scadenze da tenere presenti e appuntare in agenda.

Patente e Covid-19, per quanto ancora si potrà guidare?

Secondo le consuete ed ordinarie regole del codice della strada, è vietato guidare con la patente scaduta, neppure per un giorno. L’ordinamento in materia, infatti, non ammette alcuna tolleranza per la guida con il documento di guida scaduto e nemmeno giustificazioni. In presenza di una siffatta stringente normativa, normalmente non rimane che recarsi presso un’autoscuola per effettuare il rinnovo entro i termini fissati sul documento. Se l’autorità (polizia stradale o carabinieri) accerta un’infrazione relativa al mancato rinnovo della patente, si può incorrere nell’immediato ritiro della licenza (con la sola autorizzazione per guidare l’auto fino ad una certa destinazione, che solitamente è la propria casa), e nell’ulteriore obbligo di pagare una sanzione pecuniaria compresa tra i 155 e i 624 euro.

Come è ormai tristemente noto, pero, in tempo di COVID, molte agenzie e scuole guida per il rinnovo non risultano operanti e per questo motivo il parlamento ha approvato un emendamento alla Legge di Bilancio 2021 per estendere la validità dei documenti di guida sul territorio italiano. Attualmente – in seguito alla circolare diffusa dal Ministero dei Trasporti – tutti coloro che hanno una patente di guida con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 29 aprile 2021 hanno tempo fino al 30 aprile 2021 per rinnovarla senza incorrere in possibili sanzioni. Chi guida con la patente scaduta, quindi, non rischierà ancora alcuna sanzione. Queste disposizioni di proroga sono conformi alla tendenza a livello europeo poiché anche in Europa sono state approvate nuove date di validità della patente automobilistica scaduta.

Patente scaduta: è valida per guidare fuori dai confini nazionali?

Riguardo a questo preciso aspetto, è bene ricordare che la proroga di cui sopra si è detto, riguarda solamente la guida all’interno dei confini italiani. Così come è bene precisare che in molti stati europei erano già stati fissati analoghi slittamenti per il rinnovo dei documenti di guida, ma le date non sempre combaciano tra Stato e Stato. Per poter mettere ordine sulla confusione che c’è sulle date, l’Unione Europea ha quindi approvato un regolamento (il numero 2021/49, pubblicato il 22 febbraio 2021) che prevede una proroga di 10 mesi alla validità dei documenti di guida scaduti (o in scadenza) tra l’1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021.

Esiste un’unica eccezione a questa regola che riguarda coloro che hanno già beneficiato del precedente rinvio, per i quali i termini si riducono a sei mesi. Siffatte patenti, quindi, resteranno valide fino al 1° luglio 2021 su tutto il territorio europeo. Vi sono disposizioni identiche anche per quanto riguarda la scadenza della revisione auto, che potrà godere di 10 mesi di proroga oltre il suo periodo ordinario di validità (per quelle in scadenza nel periodo compreso tra l’1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021). Da ultimo, è bene ricordare che la normativa europea è già in vigore dal 6 marzo 2021, ma i singoli Stati membri potranno anche decidere di non adeguarsi alle relative disposizioni.

Altre proroghe per gli esami di teoria e per il foglio rosa

In Italia il Parlamento ha approvato la proroga dei termini di rinnovo delle patenti già conseguite, ma al contempo ha anche stabilito una durata di tempo maggiore per poter conseguire le nuove patenti. Sotto questo specifico aspetto, in particolare, il termine entro il quale sostenere l’esame della teoria si aggira di solito attorno ai sei mesi. Anche qui però, a causa del Covid, per le scadenze comprese tra il 15 gennaio 2020 e il 15 ottobre 2020, i termini sono slittati al 13 gennaio 2021. Per quanto riguarda, infine, la validità del foglio rosa, se quest’ultimo scade nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 gennaio 2021, la nuova scadenza a cui far riferimento, è fissata per il 3 maggio 2021, quindi la validità di questo documento di guida è prorogata di altri quattro mesi.

Ultima modifica: 4 maggio 2021