Alza cristalli elettrici: tipologia, azionamento e costi

27082 0
27082 0

Gli alzacristalli elettrici sono oggi presenti su ogni modello di auto, anche su quelle molto economiche. Sono più pratici dei vecchi sistemi a manovella.

Le manovelle per alzare e abbassare i vetri dell’auto, sia anteriori che posteriori, hanno dominato il mercato fino a qualche anno fa, quando sono stati piano piano sostituiti dai modelli elettrici, più comodi e pratici ma più soggetti a rottura.

La loro sostituzione è possibile e i costi variano in funzione della tipologia e della vettura posseduta.

Tipologie alza cristalli elettrico

Il funzionamento di un alzacristalli elettrico è pressoché identico in tutte le tipologie di vetture, quello che cambia sono le tipologie disponibili e la velocità di funzionamento.

Per quello che riguarda le tipologie ne esistono sostanzialmente due:

  • un modello dotato di funzionalità ‘one touch’, che permette di abbassare o alzare totalmente il vetro con un solo tocco del pulsante di azionamento; ovviamente rimane integra la possibilità di gestione parziale dell’apertura / chiusura del vetro;
  • un modello più basilare che prevede la sole funzioni di apertura e chiusura del vetro, senza la funzione che permette di aprire o chiudere lo stesso son un solo gesto sul pulsante.

In molti casi gli alzavetri elettrici sono collegati al sistema di allarme volumetrico e l’azionamento dello stesso fa sì che eventuali vetri rimasti aperti parzialmente vengano chiusi una volta chiusa l’auto. Questo sistema è molte volte installato di serie sulle auto nuove.

Quella che cambia è la funzionalità del motorino elettrico di funzionamento, il sistema funziona in maniera uguale su tutti i modelli.

Come funziona

Il sistema di funzionamento prevede un sistema a balestra sopra cui viene posizionato il vetro da gestire. Sarà poi il motorino elettrico che, tramite l’impulso inviato con il comando a pulsante, a espandere o contrarre la balestra al fine di chiudere o aprire il vetro stesso.

Per quello che riguarda i guasti di un alzavetro elettrico nella quasi totalità dei casi si riferiscono a forme di anomalie riguardanti il motorino elettrico e quasi mai coinvolgono la parte meccanica del sistema.

Costi

Ragionare sui costi dei ricambi e delle riparazioni di un alzavetro elettrico dipende da diversi fattori, uno su tutti influiscono la marca e il modello dell’auto posseduta.

Il solo motorino da sostituire, volendo dare delle cifre di massima, ha un costo che va dalle 70,00 euro alle 150,00 euro a seconda del modello. Ma a questo costo base vanno aggiunti i costi relativi alla manodopera per lo smontaggio del vecchio motorino e il montaggio del nuovo.

 

Ultima modifica: 31 Gennaio 2018