Problemi logistici, Tesla interrompe le consegne in Norvegia

2000 0
2000 0

Tesla è stata costretta a interrompere momentaneamente le consegne in Norvegia. Problemi logistici legati alla sicurezza dei trasporti, questo il motivo. I camion sui quali la Casa californiana trasporta le proprie vetture non sono conformi alle norme norvegesi. Una mezza dozzina di bisarche sono state fermate al porto di Goteborg.

Tesla utilizzava abitualmente il porto di Drammen, in Norvegia, ma per motivi di quantità ha dovuto spostare le sue spedizioni in Svezia. Per raggiungere le concessionarie norvegesi servono quindi più camion, molti dei quali ritenuti non a norma. “Ho appena chiesto al mio team di rallentare le consegne in Norvegia“, ha scritto Elon Musk su Twitter. “E’ chiaro che stiamo superando le capacità logistiche locali. La felicità e la sicurezza dei nostri clienti conta maggiormente di una manciata di auto in più vendute in questo trimestre“.

La Norvegia è uno dei principali mercati mondiali per Tesla, il numero uno per quanto riguarda le auto vendute pro capite. Nei primi due mesi dell’anno sono state solamente 300 le vetture consegnate. A Marzo, invece, dopo il ripristino delle condizioni logistiche prima del nuovo stop, si era arrivati già a 1.000.

Tesla fatica a trovare trasporti a norma con le regole di circolazione norvegese. Al momento è costretta a utilizzare camion Euro 3 più inquinanti. “Stiamo cercando una soluzioni con le autorità dei trasporti norvegesi“, ha detto un portavoce Tesla norvegese.

Ultima modifica: 27 Marzo 2018