Aston Martin spegne le voci su un motore sei cilindri

1822 0
1822 0

Va bene la consuetudine del downsizing, ma Aston Martin non scenderà sotto l’otto cilindri. Si era sparsa la voce della possibilità che il marchio inglese adottasse un motore sei cilindri, ma arrivano le smentite. Matt Becker, uno dei capi ingegneri Aston Martin, ha fatto un po’ di chiarezza.

E’ possibile che siano state interpretate male alcune mie parole al Salone di Ginevra“, ha detto agli australiani di Motoring. “Stavo parlando in termini generali quando parlavo di un futuro downsizing“. Ad alimentare le voci il nuovo V6 turbo mild hybrid presentato da Mercedes sulla CLS 53 AMG.

La collaborazione fra Aston Martin e AMG è nota. Sia DB11 sia Vantage utilizzano motori V8 biturbo da 4.0 litri di derivazione AMG. Becker ammette di aver dato una occhiata in profondità al nuovo sei cilindri AMG. Allo stesso tempo però sottolinea come probabilmente non sia adatto ai modelli Aston Martin.

Aston Martin DB11 Q
Aston Martin DB11 Q

Nel corso degli anni, Aston Martin ha gradualmente sottodimensionato i suoi motori. La Vantage qualche anno fa utilizzava un V12 aspirato da 6.0 litri e la DB9 un V8 aspirato da 4.7 litri. Al posto di questi propulsori, oggi la DB11 monta un V12 biturbo da 5.2 litri e la Vantage appunto il V8 sviluppato da AMG. Un ulteriore downsizing ai sei cilindri non sembra però nei programmi a breve termine.

Ultima modifica: 27 Marzo 2018