neopatentati: limiti, multe e bonus cosa è meglio sapere

3346 0
3346 0

In questa guida vogliamo illustrare ai neopatentati tutto quello che devono sapere sul loro primo periodo di guida: parleremo di limiti, multe e bonus.

Per chi ha appena ottenuto la patente di guida, e ha voglia di godersi la libertà della guida delle quattro ruote, dovrà necessariamente essere a conoscenza di tutti i limiti in vigore, previsti per i neopatentati della categoria B e di altre categorie. Ecco tutto quello che devono sapere i neopatentati, prima di mettersi alla guida di un autoveicolo.

Cosa vuol dire esser neopatentati

Secondo quella che è la normativa in vigore, un neopatentato è un soggetto che ha conseguito la patente di guida per la categoria A2, A, B1, B, da meno di tre anni. Per questo status sono previste dal Codice della Strada delle limitazioni che andranno a riguardare vari ambiti. In linea generale, sarà utili sapere che per quanto riguarda le infrazioni di diversi livelli è sempre prevista una sanzione di tipo accessorio per il neopatentato.

In caso di infrazioni di media e alta gravità, per il neopatentato a volte è previsto il raddoppio della multa, e dei punti sottratti; si potrà addirittura in alcuni casi arrivare fino alla revoca della patente fino a tre anni.

Limitazioni

Per quanto riguarda le limitazioni sulla potenza e sulla cilindrata imposte ai neopatentati, per coloro che hanno recentemente ottenuto la patente B, nel primo anno di rilascio non sarà consentita la guida di autoveicoli caratterizzati da una potenza specifica (con riferimento alla tara.). Non sarà permesso condurre a questi soggetti, veicoli caratterizzati dalla potenza di 55 kW per tonnellata.

Per quanto riguarda i veicoli di categoria M1, ovvero sostanzialmente le classiche autovetture, verrà applicata un’ulteriore limitazione di potenza, pari a 70 kW (95 cavalli). Operando una sintesi di quanto detto, i neopatentati non potranno condurre i seguenti mezzi. Non sarà permesso guidare a questi soggetti, gli autoveicoli caratterizzati da una potenza specifica (tara) superiore a 55 kW, per tonnellata (Kw-t); gli autoveicoli con potenza massima pari a 70 Kw, ovvero pari a 95 cavalli.

Teniamo a precisare che per quanto riguarda i veicoli di categoria M1, essi comprenderanno quelli adibiti al trasporto di persone, fino al raggiungimento massimo di posti per 8 persone a sedere, oltre ovviamente al conducente. Per accertarsi che il veicolo rispecchi tali caratteristiche e sia adatto ad essere condotto da un neopatentato, sarà indispensabile provvedere ad analizzare la carta di circolazione dell’autoveicolo di riferimento; solo in questo modo potremo accertarci delle caratteristiche tecniche del veicolo.

Ultima modifica: 2 Marzo 2018