Quali sono le limitazioni per neopatentati

8373 0
8373 0

Per questioni di prevenzione e sicurezza tutti i neopatentati sono soggetti a delle limitazioni che devono rispettare, previo sanzioni raddoppiate

Si definisce “neopatentato” colui che ha ottenuto per la prima volta la patente di tipo B, pur essendo titolare della patente A, oppure chi ha ottenuto la patente A senza essere in possesso della patente B. La durata dello status di neopatentati è di 3 anni a partire dal rilascio della stessa, e sono previste sanzioni più severe per gli infrattori. Non si applica questa procedura nel caso di patenti superiori a quelle precedentemente citate.

Limiti di guida

I limiti di guida per i neopatentati, titolari di patente B, hanno subito variazioni significative e la nuova regolamentazione è entrata in vigore il 9 febbraio 2011. La nuova normativa del codice stradale prevede che per il primo anno dal conseguimento della patente, i titolari della licenza di guida non possano guidare veicoli con potenza superiore a 55KW per tonnellata, mentre per le automobili di categoria M1 si applica un ulteriore limite corrispondente ad una potenza massima di 70 KW. Oltre alla potenza i neopatentati sono soggetti anche a limitazioni di velocità: massimo 100 km/h nelle autostrade (viaggiando sempre nelle prime due corsie a destra) e 90 km/h nella strade extraurbane principali.

In caso di infrazione il conducente va incontro a multe che vanno da un minimo di 161,00 € ad un massimo di 646,00 €, a seconda di quanto il limite sia stato superato, oltre che ad una sospensione della patente per un periodo che può variare da un minimo di 2 ad un massimo di 8 mesi. Queste limitazioni vengono applicate nei seguenti casi:
 – nel caso in cui venga rilasciata una nuova patente in seguito ad una revoca, a meno che questa sia avvenuta come sanzione accessoria; 
-nel caso di una nuova patente italiana;
 – per gli stranieri che hanno appena convertito la loro patente straniera in quella italiana; -per la conversione della patente militare.

Tuttavia queste limitazioni non sono però applicabili se i conducenti circolano con patente estera, anche se neopatentati o di cittadinanza italiana.

Punti e regole per i neopatentati

Le patenti vengono rilasciate con 20 punti di base, che possono aumentare o diminuire a seconda della condotta. Nel caso di infrazioni la decurtazione dei punti per i neopatentati corrisponde al doppio di quella prevista per legge, mentre nel caso in cui non venga violato il codice stradale vengono acquisiti 2 punti in più ogni biennio, oppure 3 per i primi 3 anni dal conseguimento della patente. Il massimo dei punti raggiungibili per ogni patente corrisponde a 30.

Ultima modifica: 31 Marzo 2017