A Marchionne non piacciono le nuove regole di Formula 1. Ferrari potrebbe lasciare

3549 0
3549 0

Una Formula 1 senza Ferrari? Impensabile, ma forse non così improbabile. Sì perché a giudicare dalle ultime esternazioni di Sergio Marchionne, potremmo nell’immediato futuro assistere a Gran Premi senza la presenza delle rosse del Cavallino, a causa di divergenze di vedute sulle nuove regole che entreranno in vigore nel 2021.

A MARCHIONNE NON PIACE IL NUOVO REGOLAMENTO

Al presidente di Ferrari non piacciono le nuove regole presentate da Fia e Liberty Group, il grande gruppo americano che è da poco diventato il nuovo proprietario della Formula 1.

“So che la Formula 1 è parte del DNA Ferrari dalla sua nascita e non possiamo definirci in modo diverso”, ha detto Marchionne durante un incontro con gli analisti sui risultati del terzo trimestre Ferrari, aggiungendo “Ma se cambiamo l’ambientazione al punto da renderla irriconoscibile, non voglio più giocarci. Non voglio giocare a una Nascar globale”.

Leggi anche: Marchionne: sì al Suv Ferrari, no alla vendita di Jeep

Queste parole si riferiscono alle restrittive proposte di regolamentazione che prevedono una standardizzazione di diversi elementi tecnici, come centraline elettroniche, batterie e, soprattutto power unit. In breve, Marchionne non è contento che le future vetture in gara sui circuiti di Formula 1 potrebbero diventare praticamente quasi uguali in tutto, con un azzeramento dell’apporto originale delle varie squadre.

Leggi anche: Marchionne contro Tesla: nuove critiche all’elettrico dal numero uno FCA

Ultima modifica: 3 Novembre 2017