Marchionne contro Tesla: nuove critiche all’elettrico dal numero uno FCA

6808 0
6808 0

Alla Borsa di New York, durante i festeggiamenti per i 70 anni di Ferrari, Sergio Marchionne è tornato a parlare di auto elettriche, rimarcando il suo ormai noto scetticismo. E stavolta ha tirato in ballo anche Elon Musk e la sua Tesla.

NON ESISTONO MODELLI VALIDI DI PRODUZIONE

Durante una conferenza stampa a Marchionne è stato chiesto un commento sui recenti problemi di consegne della Tesla Model 3, la prima berlina di Musk dedicata al mercato di massa, argomento di cui avevamo parlato in questo articolo.

Il numero uno di FCA non si è sottratto alla domanda, cogliendo anzi l’occasione per ribadire la propria posizione sull’industria dell’auto elettrica, sottolineando al contempo la sua stima per Elon Musk. Ecco cosa ha detto:

“Non abbiamo ancora un modello valido per la produzione di auto elettriche. Per quanto mi piaccia Elon Musk, che è anche un buon amico, e considerato anche il fenomenale lavoro di marketing fatto per Tesla, non sono convinto della validità economica del modello che sta lanciando”. Marchionne ha proseguito ricordando l’esempio delle Fiat 500 elettriche che vengono vendute in perdita negli Stati Uniti, a causa dei costi eccessivi di produzione: “questi costi”, ha detto l’ad, “sono diminuiti. Ma non è possibile gestire aziende sulle perdite. Non è così che funziona”.

Del resto non è la prima volta che Marchionne esprime pubblicamente i propri dubbi sui piani industriali di Tesla. Lo scorso anno, quando venne annunciato il lancio della Model 3 a un prezzo di 35mila dollari, il capo di FCA disse: “Se Elon Musk mi può dimostrare che quell’auto sarà redditizia a quel prezzo, allora copierò la formula, aggiungerò il design italiano e la metterò sul mercato entro 12 mesi”. Una provocazione che ora, alla luce delle difficoltà di produzione e consegna che sta affrontando Musk proprio sulla Model 3, consentirebbe a Marchionne di pronunciare una frase del tipo “te l’avevo detto”.

LA FORMULA MARCHIONNE

Il manager italiano non ha mosso solo critiche, ma ha anche fornito la sua idea su come potersi muovere nel prossimo futuro. Secondo Marchionne i costi di produzione per le auto elettriche sono ancora troppo alti. In attesa che si possa trovare una soluzione per riuscire ad abbassarli, FCA sta investendo “senza far troppo rumore” sull’elettrificazione combinata a sistemi tradizionali di propulsione termica, cercando di fare molta attenzione ai livelli di emissione di CO2.

Ultima modifica: 11 Ottobre 2017