Sci, sport invernali e disabilità, in Dolomiti Paganella montagna inclusiva

81 0
81 0

Le Dolomiti, meraviglie naturali che dal 2009 rientrano tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO, sono un bene che appartiene realmente a tutti solo se a fruirne è l’intera comunità, indipendentemente dalle caratteristiche fisiche del singolo individuo.

È a partire da questo valore che Dolomiti Paganella, un territorio da sempre attento all’inclusività e alla promozione di una montagna accessibile a tutti, presenta il nuovo calendario di appuntamenti dedicati allo sci e alle attività outdoor inclusive. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con la Cooperativa sociale GSH, impegnata nell’offerta di servizi e opportunità grazie ai quali le persone con disabilità possono crescere, esprimersi e superare situazioni di svantaggio, e con Sportfund, onlus che da 35 anni si impegna a promuovere lo sport inclusivo.

Il primo appuntamento è previsto per lunedì 19 febbraio con lo sci di fondo, un’esperienza che si potrà vivere nell’affascinante cornice della pista ad anello che costeggia il laghetto carsico di Andalo, e con l’escursione a piedi o con le ciaspole nei pressi del parco Andalo Life. Per quest’ultima, il percorso verrà scelto dai professionisti il giorno stesso, così da garantire un’esperienza sicura e divertente. Per chi vive le piste sul dualski l’appuntamento è invece per il 18 marzo, con partenza dal campo Scuola Rindole per poi spostarsi sulle piste in quota.

Gli eventi, aperti a persone con disabilità e non, sono resi possibili dalla preparazione e dalla professionalità dei maestri delle scuole sci della Paganella, che hanno seguito corsi di specializzazione per poter insegnare anche alle persone con disabilità psico-fisiche.

Le parole di Luca D’Angelo, Direttore dell’Apt Dolomiti Paganella:

Non solo durante gli eventi: i professionisti, nel corso della stagione invernale, si impegnano ogni giorno con entusiasmo per far provare l’emozione dello sci e dello snowboard a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a queste discipline invernali, senza distinzioni e indipendentemente dalle caratteristiche fisiche del singolo”.

Le attività organizzate in occasione della stagione sciistica sono in perfetta sintonia con i valori e l’impegno che da sempre contraddistingue il territorio e si inseriscono in un ricco calendario di eventi che anima l’Altopiano in ogni stagione, a partire da Brenta Open, l’evento più inclusivo delle Dolomiti che pone al centro l’individuo e la sua forza di volontà.

L’evento, che nel 2024 giungerà alla sua decima edizione, nasce con l’obiettivo di promuovere una montagna inclusiva e accessibile a tutti attraverso una camminata e una scalata sulle Dolomiti per persone con disabilità e non, dove, più che le barriere architettoniche e naturali, entrano in gioco quelle legate alla forza morale e al carattere.

A questo si affianca il Festival dell’Arrampicata Inclusiva organizzato alla Falesia Dimenticata di San Lorenzo Dorsino e che permette a tutti, indipendentemente dalle proprie abilità e caratteristiche, di vivere un’esperienza a contatto con le pareti dolomitiche.

La falesia, che tra gli anni Ottanta e Novanta ha accolto i più abili alpinisti e arrampicatori internazionali e che è poi stata progressivamente abbandonata a se stessa, è stata salvata da un’operazione di crowdfunding nel 2017 e oggi contribuisce a promuovere non solo l’adozione di comportamenti attenti alla sostenibilità e alla cura dell’ambiente, ma anche la cultura di una montagna inclusiva. Il progetto è reso possibile dalla particolare chiodatura delle vie di arrampicata e dalle modalità di accoglienza e di fruizione del sito, dove guide alpine e operatori locali operano inoltre come facilitatori per persone con disabilità.

Le attività si svolgeranno nelle date indicate dalle 11.00 alle 13.00 e sono aperte a tutti, previa comunicazione di adesione con un preavviso di almeno una settimana, così da permettere il coinvolgimento del numero adeguato di professionisti e garantire le condizioni di sicurezza per tutti.

Leggi ora: le novità auto

 

Ultima modifica: 17 Febbraio 2024