BMW richiama alcune M2 ed M4: rischio incendio per un pezzo mancante

2134 0
2134 0

La severissima NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration) ha imposto negli Stati Uniti un richiamo per BMW M2 ed M4 coupé, a causa di un errore nella catena di montaggio.

Gli esemplari coinvolti non sono molti: 20 unità di BMW M2 e una sola di BMW M4. Per entrambe il problema è lo stesso: gli iniettori del carburante sono stati installati senza una componente fondamentale che evita l’accidentale fuoriuscita di carburante. La mancanza di questo elemento, secondo la NHTSA, aumenta il rischio di incendio, nonostante BMW non abbia registrato incidenti o lesioni legate a questo difetto.

Leggi anche: Polestar 2: secondo richiamo in un mese per la nuova auto elettrica

Il problema è stato scoperto lo scorso 15 ottobre da un operaio, durante il suo lavoro di assemblaggio del motore. È stata dunque avviata un’ispezione interna che ha portato alla decisione di emettere un richiamo di sicurezza. La sola BMW M4 coinvolta è stata realizzata il 17 marzo del 2020, mentre gli altri 20 esemplari di BMW M2 sono usciti dalla catena di montaggio fra il 23 giugno e il 14 ottobre 2020.

Il recall inizierà il 21 dicembre, con una notifica diretta ai clienti tramite posta prioritaria. La verifica e la correzione del difetto sarà ovviamente gratuita.

Ultima modifica: 28 Novembre 2020