Pininfarina Enigma GT, design study che guarda al futuro

182 0
182 0

A Ginevra Pininfarina svela Enigma GT, confermando la sua missione di azienda orientata al futuro. Si tratta di un Design Study interamente virtuale che esplora il connubio tra bellezza e tecnologia e che simboleggia l’inizio di un pensiero destinato a essere ulteriormente sviluppato da Pininfarina in vista del suo 95° anniversario nel 2025.

‘Enigma GT – spiega Felix Kilbertus, Chief Creative Officer Pininfarina – è l’inizio di qualcosa ancora da svelare, un primo passo per risolvere temi complicati. Ci siamo proposti di offrire una nuova prospettiva su ciò che il piacere di guida quotidiano potrebbe significare per una nuova generazione. Abbiamo deciso di iniziare esplorando una delle migliori configurazioni automobilistiche in circolazione: una GT contemporanea, una 2+2 dall’aspetto desiderabile ed esotico, realizzata alla maniera italiana – alla maniera di Pininfarina – che emana purezza di design, eleganza e fascino italiano. È uno studio continuo, un work in progress ottimistico che parla della nostra fiducia nel futuro e del fascino dell’automobile. È un invito aperto a reinventare il futuro insieme”.

La Pininfarina Enigma GT nasce come un’audace espressione in occasione del Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra 2024. Nel suo approccio a un design study visionario, Pininfarina ha optato per una GT contemporanea capace di fondere caratteristiche uniche:

  • una configurazione 2+2 posti, con motore posteriore centrale ad alte prestazioni. Le dimensioni complessive sono ispirate alla compattezza, a vantaggio dell’efficienza e coerentemente con il carattere GT, con un passo relativamente lungo che consente l’abitabilità interna di una 2+2.
  • una tecnologia di propulsione che mira a una combinazione molto efficiente di contenimento del peso, divertimento di guida e sostenibilità. Questo ha portato i designer e gli ingegneri Pininfarina ad adottare un motore a combustione interna alimentato a idrogeno che aziona le ruote posteriori, accoppiato a un motore elettrico sull’asse anteriore. Questo configura una trazione AWD (All-Wheel Drive), molto coerente con una vettura GT ad alte prestazioni.
  • la disposizione posteriore-centrale del motore ha permesso di ottimizzare l’aerodinamica della parte anteriore del veicolo e di ridurre al minimo l’area frontale. L’utilizzo diffuso di elementi aerodinamici attivi combinato ad un attento studio della carenatura del sottoscocca del veicolo, ha permesso a Pininfarina di ottenere una configurazione aerodinamica estremamente efficiente, che combina una minima resistenza all’avanzamento con una notevole deportanza.
  • un look desiderabile ed esotico, fatto alla maniera italiana – alla maniera di Pininfarina – che emana purezza di design, eleganza e fascino italiano.

Il design esterno, altamente emozionale, parte da una silhouette dinamica e da una cabina generosamente vetrata che consente l’ingresso di molta luce naturale. L’ampio parabrezza continuo avvolge i passeggeri e offre una visibilità panoramica senza soluzione di continuità. Il volume principale della vettura è naturalmente aerodinamico. I parafanghi anteriori scolpiti dall’aria si collegano al frontale basso, liscio ed estremamente ridotto, che incorpora tutte le funzioni di illuminazione in una barra luminosa centrale radicalmente moderna al posto dei fari tradizionali.

La disposizione posteriore-centrale del motore, insolita per una 2+2, è fondamentale per le caratteristiche salienti di Enigma GT. Il motore in posizione centrale consente di ottenere un frontale aerodinamicamente ottimizzato e una sezione ridotta (1,96 m2), mantenendo comunque ampio spazio per gli occupanti. Grazie al diffuso impiego di dispositivi aerodinamici attivi, la configurazione del veicolo può essere adattata a diverse condizioni di guida: dalle alte prestazioni nell’utilizzo sportivo ai consumi contenuti per le lunghe percorrenze in autostrada.

Nella configurazione con minima resistenza aerodinamica, le linee affusolate, il sottoscocca ottimizzato e i dispositivi di aerodinamica attiva le consentono di raggiungere un coefficiente di resistenza aerodinamica pari a Cx = 0,24, pur mantenendo una deportanza significativa. Il coefficiente di resistenza aerodinamica di Enigma GT, unito alla sua ridotta sezione frontale, determina un valore di Cd x A inferiore a 0,48. Ciò significa che Enigma GT genera una resistenza aerodinamica allo stato dell’arte del segmento.

Pininfarina Enigma GT- Principali elementi aerodinamici attivi

  • Active grill shutters: sulla base delle necessità di raffreddamento, il sistema riduce la portata d’aria attraverso le masse radianti in modo da minimizzare la resistenza prodotta dal sistema di raffreddamento;
  • Active front wheel deflectors: quando utilizzati, i deflettori riducono la resistenza prodotta dalle ruote anteriori gestendo opportunamente il flusso attorno ad esse.
  • Active Aero-Tail: l’Active Aero-Tail controlla la personalità del veicolo. Modificando la posizione dell’ala a delta e del diffusore, l’Enigma GT può passare istantaneamente dalla configurazione ad alte prestazioni a quella a basso consumo
  • Active base bleeding: collegando la zona anteriore ad alta pressione a quella posteriore, è possibile ridurre la depressione a valle del veicolo riducendo di conseguenza la resistenza da esso generata

Tornando al connubio tra stile e aerodinamica, la fanaleria lineare di coda è integrata nell’alettone e si trova sulla sommità di una scultura aerodinamica, che garantisce il raffreddamento del motore montato posteriormente. Da notare gli straordinari segni distintivi del design Pininfarina, come le pinne posteriori e la linea del tetto modellata dal vento.

Entrando nel veicolo, il tetto si solleva in modo spettacolare per accogliere gli occupanti in un abitacolo studiato con cura. La scenografica soluzione di apertura si ispira ad iconiche concept car di Pininfarina del passato, come the la Abarth 2000 Coupe Pininfarina, la Modulo, la Ferrari 512S Berlinetta Speciale, la Maserati Birdcage 75th, la Teorema. Enigma GT introduce infatti un tettuccio unico che si solleva insieme alla plancia e al parabrezza. Fluttuando nel tettuccio, uno schermo OLED trasparente quasi invisibile funge da elemento centrale digitale.

Il design degli interni prosegue nell’impostazione, fondendo l’anima emotiva con gli elementi tecnici, creando un ambiente amichevole, sportivo e leggero. La vita a bordo diventa un’esperienza da granturismo, simile al volo, con una spinta vigorosa ma avvolgente. La plancia di ispirazione aeronautica integra un flusso d’aria laminare per la ventilazione. La leggerezza del design è esaltata rendendo visibili le parti del potente gruppo propulsore a idrogeno.

L’approccio incentrato su materiali ingegnosi, avanzati e sostenibili trova espressione nei sedili anteriori dalle forme leggere, che evocano comfort. Una fascia ininterrotta di materiali pregiati crea un’atmosfera intima e sportiva all’interno e integra i sedili posteriori.

Il design di Pininfarina umanizza la tecnologia, come dimostra il design olistico dell’esperienza a bordo veicolo. Anche il parabrezza AR diventa parte di un’interfaccia utente immersiva e intuitiva. L’Augmented Reality Driving Assistance migliora l’esperienza di guida con un innovativo strato di realtà aumentata alimentato dall’intelligenza artificiale del veicolo e progettato per assistere il conducente in tempo reale.

Questa caratteristica supera la navigazione convenzionale, offrendo una serie completa di strumenti funzionali. Fornisce punti di interesse (POI) per una navigazione senza interruzioni, identifica e avvisa il conducente dei punti ciechi e integra le funzionalità dei sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) per una maggiore sicurezza. Questa tecnologia all’avanguardia sovrappone le informazioni rilevanti direttamente sul campo visivo del conducente, garantendo un’esperienza di guida più informata e sicura.

Un anello interno con un display in vetro trasparente fornisce informazioni essenziali al conducente e soddisfa le esigenze di intrattenimento dei passeggeri. Il display in vetro trasparente offre un design minimalista e privo di distrazioni, consentendo al conducente di concentrarsi sui dettagli cruciali della guida, mentre i passeggeri possono godere di contenuti interattivi e coinvolgenti. Questa perfetta integrazione di informazioni e intrattenimento crea un’esperienza armoniosa a bordo dell’auto per tutti i passeggeri.

Un volante multifunzionale dalla forma unica, dotato di display touch, è l’elemento tangibile chiave attraverso il quale il conducente sente il legame con l’auto, come la stretta di mano di una macchina intelligente e amichevole. Questi display touch facilitano il controllo su misura, consentendo al conducente di personalizzare i comandi in base alle preferenze individuali. Che si tratti di regolare le impostazioni del veicolo, controllare le opzioni di intrattenimento o gestire le funzioni di comunicazione, i display tattili sul volante forniscono comandi intuitivi e facilmente accessibili. Questo livello di personalizzazione assicura che il conducente possa interagire con il veicolo nel modo più adatto alle sue preferenze, migliorando il comfort e la comodità generali.

La modalità di guida autonoma per le lunghe distanze trasforma il tempo di viaggio in un’occasione di incontro e relax per la famiglia. Durante i viaggi più lunghi, il sistema si assume le responsabilità di guida, consentendo al conducente di spostare l’attenzione sugli interni e di godersi il tempo con la famiglia. Questa modalità dà priorità al benessere degli occupanti, creando un’atmosfera rilassante per il riposo e il tempo libero.

In conclusione, Enigma GT non rappresenta solo un design study, ma l’inizio di un percorso che si svilupperà nel tempo. Il nome stesso, “Enigma GT”, racchiude questa essenza. Da un lato, fa riferimento a un concetto di auto che Pininfarina vuole riscoprire, la GT. Dall’altro, nasconde volutamente la rivelazione completa di questo concetto, mantenendolo avvolto nel mistero e riservandone lo svelamento al futuro. Questo segna l’inizio di una narrazione in evoluzione, un processo progettuale destinato a svelare le sue complessità gradualmente, attraverso futuri capitoli ancora da scrivere.

Pininfarina Enigma GT, specifiche tecniche

Lunghezza 4580 mm
Larghezza 1950 mm
Altezza 1230 mm
Passo 2880 mm
Propulsore 2,5L V6 turbo
Lay-out 2+2 posti, apertura totale del tetto
Telaio Monoscocca in carbonio, pannelli in carbonio
Cx 0.24
Superficie anteriore 1,96m2
Peso 1690 kg
Velocità massima limitata elettronicamente 250 Km/h
Accelerazione da 0 a 100 < 4 sec
Potenza ICE 325 kW
Potenza elettrica continua 150 kW
Potenza massima elettrica 200 kW
Batteria 10 kWh
Autonomia a ciclo misto Ca. 550 km
Autonomia ciclo 100 km/h > 700 km
Dimensioni del serbatoio dell’idrogeno Ca. 9Kg H2
Tempo di rifornimento 5-6 Min
Distribuzione del peso ant 46% / post 54%
Diametro di sterzata 12,3m

 

Oltre al Design Study, a Ginevra 2024 Pininfarina mostra anche le sue capacità come partner ideale per le aziende che introducono nuove tecnologie e nuove iniziative industriali. Una collaborazione esemplare è quella con Hon Hai Technology Group (“Foxconn”), uno dei maggiori produttori e fornitori di servizi tecnologici al mondo. Dopo alcuni eventi interni alla Foxconn, il loro crossover compatto elettrico Model B – disegnato da Pininfarina con il marchio Foxtron, una filiale della Foxconn – fa il suo debutto a un salone automobilistico internazionale con una nuova veste grafica.

 

“Questa collaborazione – aggiunge Angori – sfrutta l’esperienza di Pininfarina nell’efficienza aerodinamica attraverso i test nella nostra Galleria del Vento e un’esperienza utente senza soluzione di continuità attraverso il design degli interni e le competenze nell’interazione uomo-macchina (HMI). La Model B è la sintesi perfetta del nostro impegno nel vestire la tecnologia in un packaging che catturi l’attenzione. La Model B non è una show car, ma una visione di prodotto basata su un’architettura che il cliente sta già sviluppando“.

Model B è infatti basata sulla piattaforma di un modello di produzione Foxconn, la Model C, ma con modifiche alle dimensioni della piattaforma e un nuovo design esterno. Il design del condotto a S, il tetto aerodinamico e l’innovativa gestione del flusso d’aria sul montante D riducono notevolmente le turbolenze. Ciò consente alla Model B di raggiungere un eccellente coefficiente di resistenza aerodinamica pari a 0,26. Come auto urbana personalizzata, la compatta Model B di 4,3 metri ha un’autonomia di crociera di 500 chilometri e un passo di 2,8 metri, offrendo un abitacolo confortevole e spazioso.

Ispirandosi agli iconici loghi dei marchi Pininfarina e Foxtron, il nuovo design grafico della Model B presentato a Ginevra mostra elementi che convergono con grazia verso la parte posteriore, creando un’onda accattivante che segue la silhouette della vettura, evocando dinamismo. Alla ricerca della purezza, la scelta del bianco opaco accentua i contorni slanciati e fluidi della vettura.

I visitatori dello spazio Pininfarina al Salone di Ginevra 2024 hanno l’opportunità unica di immergersi nel mondo di un partner di design riconosciuto a livello mondiale, facendo esperienza diretta con strumenti di design all’avanguardia. Dalle capacità di progettazione automobilistica di Pininfarina allo sviluppo di interfacce uomo-macchina, fino alla ricerca aerodinamica e alle capacità di produzione su piccola scala.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 26 Febbraio 2024

In questo articolo