Volvo XC40 Recharge, la prova su strada della elettrica

3125 0
3125 0

Un Suv elettrico Premium apre la nuova era di Volvo. E’ la XC40 Recharge, primo modello a soli elettroni della casa svedese e apripista di una rivoluzione tecnica e culturale.

Che ha un doppio obiettivo: vendere il 50% di Volvo elettriche entro il 2025. E diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

Volvo XC40 Recharge P8 AWD

Un nuovo modello elettrico ogni anni

Un piano ambizioso che comincia dalla XC40. e vedrà introdurre una nuova auto elettrica ogni anno di qui al 2025. Offrendo in contemporanea l’intera gamma Volvo anche in versione plug-in, l’ibrido con ricarica alla spina che rappresenta l’altra anima del progetto Recharge.

Il test bolognese della XC40 Recharge (e della versione ibrida plug-in) è un ottimo modo per approcciare la nuova realtà. La best seller svedese che nel 2018 ha vinto anche il premio di Auto dell’anno, non cambia dal punto di vista estetico e mantiene le sue linee rassicuranti.

La sola evidente differenza esterna è la griglia frontale chiusa, tipica delle auto elettriche. Costruita sulla stessa piattaforma (CMA) della XC40 con motore termico, la Recharge monta due motori elettrici, uno per asse per una potenza complessiva di 408 cv.

La batteria da 78 kWh si reintegra fino all’85 per cento in soli 40 minuti a una colonnina con ricarica veloce. La guida alta e il feeling Premium, con il grande e classico display verticale, i sedili morbidi e avvolgenti e i materiali di prima qualità sono la cifre distintiva di questo Suv compatto che convince appieno anche nella versione elettrica.

Scatto e autonomia

La coppia subito disponibile rende l’auto agile e scattante. La trazione integrale aggiunge un plus significativo anche in salita. Ottimo il processo che rigenera l’energia in frenata e in decelerazione, garantendo un’autonomia che va oltre i 400 km.

Volvo XC40 Recharge P8 Frunk

Il panico da ricarica scompare, anche perché la segnalazione dei km che restano da percorrere interviene solo quando è davvero necessario un rifornimento di elettroni.

Per promuovere ulteriormente la guida elettrica con l’acquisto di ogni modello ibrido plug-in Volvo Recharge l’elettricità sarà offerta gratuitamente per un anno attraverso un rimborso del costo medio dell’energia durante il periodo considerato. XC40 elettrica fa un deciso passo avanti anche in termini di tecnologie.

L’infotainment di Google 

Android a bordo di XC40 Recharge

E’ infatti la prima Volvo equipaggiata con un nuovissimo sistema di infotainment basato sul sistema operativo Android di Google, con evidenti vantaggi nell’aggiornamento sistematico delle mappe stradali e delle informazioni generali a beneficio dell’automobilista.

Il sistema offre anche la piena integrazione con Volvo On Call, la piattaforma di servizi di connettività della casa svedese. Che oggi consente anche di misurare il tempo percorso in modalità elettrica nelle vetture plug-in.

Segnali di una rivoluzione che inizia con il piede giusto. R trova in XC40 Recharge una perfetta icona del futuro del marchio.

Giuseppe Tassi

Leggi ora: Volvo Concept Recharge anticipa la prossima XC90

Ultima modifica: 13 Luglio 2021

In questo articolo