Tesla Model 3 Performance 2024, prestazioni straordinarie

221 0
221 0

Tesla Model 3 Performance, la versione più veloce del restyling della berlina elettrica più venduta, celebrata e discussa, è pronto.

Il prezzo per l’Italia parte da 55.990 euro e le consegne partiranno dal secondo trimestre 2024.

Togliamoci il dente, quello che tutti vogliono conoscere sono le prestazioni.

Lamborghini Urus SE, il super Suv della Casa di Sant’Agata Bolognese lancia la potentissima versione ibrida-plug-in. La elettrificazione, dopo la formidabile Revuelto (qui la prova di QN Motori), entra nei numeri “pesanti” per il Marchio, protagonista sulla bestseller assoluta. Grande vernice per la vettura all’Auto China Bejing che si presenta con una riduzione delle emissioni pari all’80% e una potenza di sistema innalzata a ben 800 cavalli. Subentra a Urus S e Urus Performante, che saranno consegnate ancora in gran numero, data una folta lista di ordini. Lamborghini Urus SE rappresenta un'altra “medaglia” e un motivo d’orgoglio per Stephan Winkelmann, Lamborghini Chairman e CEO. “Con Urus abbiamo cambiato i paradigmi nel mondo SUV, inaugurando un nuovo segmento. In pochi anni Urus è diventata la bestseller del Marchio, consentendo a Lamborghini di attrarre nuovi clienti e rafforzarsi nei mercati più importanti. Con Urus SE compiamo un ulteriore passo verso il futuro, coerentemente alla nostra strategia Direzione Cor Tauri, proseguendo nella elettrificazione della gamma e nel percorso verso la decarbonizzazione, iniziato con l’introduzione della supersportiva Revuelto a marzo 2023”. Lamborghini Urus SE, cosa mette sul piatto La elettrificazione migliora le performance e la dinamica su ogni superficie e in qualsiasi condizione, con l’aggiunta del ripartitore di coppia elettronico tra i due assi e del differenziale elettronico posteriore. Il motore 4.0 V8 biturbo è stato re-ingegnerizzato per lavorare in sinergia con il propulsore elettrico e alla batteria agli ioni di litio da 25,9 kWh, collocata al di sotto del piano di carico e sopra il differenziale posteriore a controllo elettronico. Il motore elettrico è installato a monte del nuovo cambio automatico a 8 marce, può fungere da boost per il motore termico V8 ma anche da elemento di trazione, che rende Urus SE un veicolo 100% elettrico 4WD in grado di percorrere oltre 60 km in modalità a zero emissioni. Il sistema sviluppa una potenza complessiva di 800 cavalli (588 kW) a 6.000 giri e una coppia totale di 950 Nm già disponibile a 1750 giri  fino a 5750 giri. Formidabile, Lamborghini Urus SE beneficia di un rapporto peso di 3,13 Kg/CV. Permette una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e da 0-200 km/h in 11,2 secondi. La velocità massima è di 312 km/h. Le modalità di guida si gestiscono col il selettore Tamburo. Alle classiche Strada, Sport, Corsa, Neve, Sabbia e Terra si aggiungono le Electric Performance Strategies (EPS), ovvero EV Drive, Hybrid, Performance e Recharge. Sul frontale presenta un nuovo cofano anteriore dal design flottante: l’assenza della linea di taglio amplifica lo stile atletico, richiamando la Revuelto.  Nuovi anche il paraurti, la griglia frontale e i gruppi ottici, dotati di tecnologia Matrix LED, con una nuova firma luminosa ispirata alla coda del Toro. Lo stile di Lamborghini Urus SE, raccontato dal Direttore del Design Mitja Borkert “Il design e le proporzioni di Urus rimangono incomparabili e inconfondibilmente, ma allo stesso tempo Lamborghini Urus SE introduce una sofisticata evoluzione, coerente con la nostra filosofia di design iconica ed essenziale, presentando un’aumentata percezione di lusso e un’incrementata possibilità di personalizzazione”. “Il cofano è ispirato a quello della Revuelto e conferisce al frontale un aspetto molto pulito e al tempo stesso muscolare. Inoltre i gruppi ottici anteriori presentano una nuova, distintiva firma luminosa. Il posteriore enfatizza l’ampiezza delle proporzioni grazie al nuovo diffusore e al porta-targa posizionato più in basso rispetto alla Urus S, mentre la griglia omaggia le supersportive Lamborghini come la Gallardo. Il design degli interni riprende la nostra filosofia ‘feel like a pilot’, incrementando l’interazione tra il pilota e il sistema digitale”. In abitacolo di Lamborghini Urus SE al centro della plancia campeggia uno schermo di maggiori dimensioni, 12,3 pollici, che presenta una nuova Human Machine Interface (HMI), più intuitiva nell’utilizzo e aggiornata nella veste grafica, ispirata a quella della Revuelto. Aggiornate le bocchette d’aerazione, i decori in alluminio anodizzato dalla inconfondibile forma ad Y e i  rivestimenti per pannelli, sedili e plancia, che presenta una nuova pulsantiera meccanica di ispirazione avionica. Davanti al volante il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici. Lamborghini Urus SE, la personalizzazione Specialissime le colorazioni con oltre 100 opzioni per la carrozzeria, tra cui due nuove tinte proposte al lancio: l’Arancio Egon, in abbinamento all’abitacolo in Arancio Apodis, e il Bianco Sapphirus con interni in Terra Kedros. Gli interni offrono 47 combinazioni di colore e quattro tipologie di ricami tra cui l’esclusivo Q-citura, a cui si aggiunge la possibilità di accedere al programma Ad Personam.

Tesla Model 3 Performance, numeri da hypercar

Grazie al doppio motore elettrico, che garantisce la trazione integrale, eroga una potenza di oltre 460 cavalli, accelera da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi, tocca una velocità massima di 262 km/h, e comunque ha una autonomia di 528 km nel ciclo WLTP.

Un pacchetto notevolissimo per un prezzo inferiore alla concorrenza: è accessibile a molti, anche se non a tutti.

Tesla Model 3 Perfomance mantiene le sue prerogative, sterzo preciso, baricentro basso e telaio dinamico. Dispone di cerchi da 20″ sfalsati in alluminio fucinato, pneumatici Performance estivi per avere un ingresso in curva più preciso, una migliore prevedibilità e più trazione in uscita di curva.

Leggi ora: Tesla Model 3, la prova di QN Motori

Beneficia, rispetto alle altre versioni di una maggiore rigidità strutturale: molle, barre stabilizzatrici e boccole aggiornate. Tanta esuberanza è tenuta a bada da pastiglie dei freni ad alte prestazioni.

Per la pista la modalità Track di Tesla Model 3 Performance  integra i comandi adattivi delle sospensioni ed è possibile personalizzare il bilanciamento della manovrabilità, i controlli di stabilità e la frenata rigenerativa.

Altra novità lo smorzamento adattivo controllato tramite il software sviluppato da Tesla e integrato nel VDC (Vehicle Dynamics Controller) per avere manovrabilità e comodità nel quotidiano.

Lo stile di Tesla Model 3 Performance esibisce nuovi paraurti, diffusore posteriore e spoiler in fibra di carbonio. In abitacolo svettano i nuovi sedili Sport con imbottiture laterali e fianchetti migliorati: possono essere riscaldati e ventilati. Ultimo plus, le finiture in fibra di carbonio con un dedicato motivo a intreccio Tesla, specifico del modello.

 

Ultima modifica: 24 Aprile 2024

In questo articolo