Supercharger, Tesla abbassa le tariffe di ricarica

1285 0
1285 0

Tesla abbassa i prezzi a tutto campo. Dopo i tagli ai listini delle auto, la Casa di Elon Musk abbassa anche il costo della energia ai Supercharger, i suoi stalli di ricarica rapida.

La tariffa per i possessori di modelli Tesla scende, dalle 16 alle 20, le ore off-peak, a 0,46 euro/kWh. E nelle ore 0,46-on-peak, le restanti, a a 0,51 euro/kWh.

Tesla Supercharger 1

Supercharger anche per auto di altri Costruttori

I possessori di auto elettriche di altri Marchi pagheranno, se non hanno sottoscritto l’abbonamento di 12,99 euro al mese per usufruire degli stessi vantaggi dei proprietari Tesla, 0,62 euro/kWh nelle ore off-peak e 0,69 euro/kWh in quelle on-peak.

Un calo notevole: fino al 10 maggio il prezzo si Supercharger andava da andava da 0,72 a 0,80 euro/kWh.

Il “pieno” viene a costare molto meno. Con Model Y ad esempio la teorica carica completa della batteria da 75 kWh ora verrebbe a costare 34,5 euro per una autonomia dichiarata di 455 km.

Leggi ora: le novità auto

Quale è la Tesla che costa di meno?

La Tesla che costa di meno è la Model 3 Standard a trazione posteriore. Il prezzo è di 41.490 euro, rientra negli incentivi, che vanno applicati.

Quale è la Tesla più veloce?

Tesla Model S Plaid può raggiungere i 322 km/h. L’accelerazione da 0 a 100 km/h non ha pari tra le auto di serie: 2,1 secondi.

Ultima modifica: 12 Maggio 2023