Stellantis testa eFuel su 28 tipi di motore termico

620 0
620 0

Stellantis sta provando il carburante sintetico, lo eFuel, su 28 tipi di motore termico.

L’operazione di test è entrata nella fase finale. In prospettiva potrebbe coinvolgere la potenziale riduzione delle emissioni di anidride carbonica dei 28 milioni di motori a combustione interna (ICE) costruiti dal Gruppo a partire dal 2014 (Euro 6) in Europa.

Un obiettivo da raggiungere senza perdere di vista l’impegno di vendere unicamente autoveicoli BEV entro la fine del decennio all’interno della regione” ha ribadito Stellantis.

Motore Stellantis PureTech 130

Lo eFuel, o e-fuel, è un combustibile sintetico sostitutivo “drop-in” costituito da energia rinnovabile e CO2 catturata in atmosfera. Lo scopo, a un prezzo accessibile (da conseguire) è quello di dare ai proprietari di auto termiche de-carbonizzare le proprie vetture senza la necessità di sostituirle, di aggiornare il sistema di alimentazione del motore o di attendere una nuova rete di infrastrutture.

Il Gruppo sta testando e validando 28 famiglie di motori costruite tra il 2014 e il 2029, sia per le alternative diesel sia a benzina. Il protocollo di validazione include test su emissioni allo scarico, capacità di avviamento, potenza del motore, affidabilità, interazioni con l’olio lubrificante, il serbatoio, i filtri e l’impianto di alimentazione.

Stellantis motore PureTech

Il potenziale utilizzo dello eFuel sul parco macchine Stellantis, può consentire la potenziale riduzione fino a 400 milioni di tonnellate di CO2 in Europa tra il 2025 e il 2050.

Il piano Dare Forward 2030 di Stellantis prevede la copertura del 100% del mix di vendite con veicoli BEV in Europa e il 50% con autovetture e veicoli commerciali leggeri BEV negli Stati Uniti entro la fine del decennio.

Stellantis CEO Carlos Tavares

Il pensiero di Carlos Tavares, CEO di Stellantis sullo eFuel:

Stiamo raddoppiando gli sforzi nella nostra lotta contro il riscaldamento globale testando il carburante carbon-neutral come soluzione complementare al nostro approccio olistico di decarbonizzazione. La nostra strategia di elettrificazione va avanti con regolarità e grande impeto. Allo stesso tempo, dobbiamo individuare anche alternative intelligenti per gestire le emissioni di CO2 per gli 1,3 miliardi di auto ICE esistenti. Lavorando per garantire che i nostri motori Stellantis siano ‘eFuel-friendly’, intendiamo fornire ai nostri clienti un altro strumento nella lotta contro il riscaldamento globale, con una soluzione che potrà avere un impatto pressoché immediato. Si tratta di una ulteriore iniziativa per raggiungere il traguardo di zero emissioni entro il 2038”.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 22 Aprile 2023