Salone del camper 2023, numeri record

438 0
438 0

Si è conclusa la 14^ edizione del Salone del Camper, organizzata nei padiglioni di Fiere di Parma. Si è trattato di un’edizione straordinaria sia per numero di espositori, 400, che di superficie occupata dai veicoli ricreazionali, aumentata del 20% rispetto alla precedente edizione.

Superati i 100.000 visitatori, oltre 600 sono stati i mezzi presentati e visitati nei 5 padiglioni, di cui alcuni in anteprima assoluta per il mercato italiano.

Il Salone del camper 2023 ha coinvolto un maggior numero di famiglie con bambini, che hanno visitato il salone con l’idea che l’acquisto di un veicolo ricreazionale corrisponda alle esigenze di trascorrere una vacanza libera, sicura e inclusiva. Che mette d’accordo adulti e bambini, sportivi e pigri, stanziali e itineranti, basso e alto spendenti, buongustai e frugali.

Salone del camper 2023, numeri record - ©foto annarita melegari

“Il Salone del Camper 2023 – dichiara Antonio Cellie, amministratore delegato di Fiere di Parma – ha confermato il trend positivo del settore sul piano industriale e turistico. L’evoluzione tecnologica, confermata dagli espositori del Salone che hanno presentato molte interessanti novità, favorisce la fruizione sostenibile di questo tipo di vacanza che contribuisce alla – auspicabile- destagionalizzazione e delocalizzazione dell’offerta turistica del nostro Paese

Il comparto camperistico è fondamentale motore di ripartenza del turismo internazionale, come ha confermato anche la ricerca presentata al Salone del Camper dal MET, Master di economia e management del turismo dell’Università Bocconi di Milano. E poiché l’Italia è stata premiata a luglio 2023 dal Daily Telegraph come migliore destinazione turistica europea in questo settore, c’è da supporre che il nostro Paese possa guidare questo trend, agendo sia sulla leva della produzione di veicoli che su quello della promozione di destinazione.

Il camperismo – sostiene Gloria Oppici, brand manager del Salone del Camper – è la celebrazione di una vacanza rigenerante, sicura e senza restrizioni, che privilegia il turismo di prossimità, esperienziale e di valorizzazione dell’offerta enogastronomica e culturale del territorio. Il lusso della vacanza in camper e caravan è quello della libertà”.

Salone del camper 2023, numeri record

Un esempio della crescita del turismo open air è l’impennata del noleggio dei van, che secondo i dati Yescapa sono cresciuti del 143% rispetto al 2019 (dato considerato utile per la parametrazione). Il van e la VanLife rappresenta il simbolo dei viaggiatori di nuova generazione, soprattutto giovani, che percorre l’Europa in lungo e largo fuori dagli itinerari più battuti, per scoprire il mondo e anche un po’ se stessi.

La presenza del Ministro del Turismo Daniela Santanchè ha sugellato l’importanza che il settore riveste per l’economia italiana. Un driver e una componente complementare della promozione del Made in Italy. “La sfida dell’Italia – ha dichiarato in apertura del Salone del Camper il ministro Santanchè – è fare del turismo la prima impresa industriale, puntando anche sulla destagionalizzazione. È volontà del governo essere al fianco degli imprenditori del settore – ha concluso il Ministro – e il nostro impegno sarà rivolto all’implementazione e riqualificazione delle aree di sosta, nonché alla riduzione dell’Iva al 4% per l’acquisto di camper per disabili come proposto dall’On. Michelotti”.

Altro primato del Salone del Camper 2023, la presenza di ben 8 regioni italiane: Toscana, Calabria, Marche, Sicilia, Abruzzo, Molise, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Oltre a Pesi stranieri, tra cui Croazia e Slovenia, per la prima volta presente in una fiera B2C. Altro primato, gli eventi ospitati nei padiglioni, più di 70 tra presentazioni, talk, appuntamenti.

Il nostro – conclude Gloria Oppici brand manager del Salone del Camper- è un salone automotive, ma anche l’unico vero happening di viaggiatori che praticano la vacanza itinerante e il lusso della libertà. Siamo soddisfatti che ci sia l’impegno politico per favorire le aree di sosta camper e incentivi per l’acquisto di veicoli ricreazionali per le persone con disabilità: significa che il settore è tenuto nella considerazione che merita”.

L’Associazione Produttori Camper, co-organizzatore del Salone del Camper assieme a Fiere di Parma, è molto soddisfatta di questo successo – in chiusura Simone Niccolai, presidente APC -. Ciò dimostra che il camper è uno strumento sempre più apprezzato anche in Italia, per fruire del proprio tempo libero in tutte le stagioni ed in totale comfort. E non solo per le vacanze“.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 18 Settembre 2023