Quattro nuovi partner di Euro NCAP per una mobilità sicura e sostenibile

896 0
896 0

Nuovi partner di Euro NCAP per una mobilità più sicura e sostenibile.   Sono quattro le organizzazioni europee che hanno aderito, in qualità di ‘Soci affiliati’, ad Euro NCAP.

Le tedesche DEKRA, (la più grande società di ispezione dei veicoli), e GDV, (associazione assicurativa), i Club Automobilistici austriaco ÖAMTC ed elvetico TCS.

Tesla Model 3 Euro NCAP
Tesla Model 3 al crash test Euro NCAP

DEKRA lo ha fatto per supportare le iniziative ed i nuovi protocolli di valutazione sulla sicurezza dei veicoli commerciali. È da molti anni che la società analizza gli incidenti. Con particolare riferimento a quelli che vedono coinvolti i veicoli commerciali. Il suo centro tecnologico sarà un elemento strategico per tradurre il know-how acquisito nell’in-depth analysis degli incidenti dei veicoli commerciali in misure per aumentare la sicurezza.

Leggi anche: Euro Ncap crash test, le auto più sicure del 2019

La compagnia di assicurazione GDV, con il suo centro di ricerca sugli incidenti stradali UDV, ha come obiettivo statutario quello di migliorare la sicurezza stradale in Germania. Le analisi, gli studi ed i dati di incidentalità che rilevano hanno, soprattutto, la finalità di prevenire e mitigare gli effetti degli incidenti. Il supporto per Euro NCAP consisterà nell’indagare l’incidenza e l’influenza nei sinistri, dei comportamenti umani e dei sistemi di assistenza alla guida.

Euro NCAP, crash test di Audi e-tron

Con ÖAMTC e TCS raddoppia la squadra dei Club automobilistici, fino ad ora rappresentato dall’ACI e dall’ADAC. Sia il Club austriaco che quello svizzero hanno aderito al nuovo protocollo Green NCAP. E, in collaborazione con i loro partner, (rispettivamente IFA e EMPA), aiuteranno a sviluppare ed effettuare i test di sostenibilità delle autovetture.

Entrambe le organizzazioni hanno notevole esperienza e competenza nei test di conformità ed omologazione delle emissioni inquinanti dei veicoli. E, sin dall’inizio, sono state coinvolte nello sviluppo del nuovo protocollo Green NCAP.

Angelo Sticchi Damiani - Presidente ACI
Angelo Sticchi Damiani

Il commento del presidente ACI

Questi nuovi Soci contribuiranno a rendere più autorevoli e indipendenti i giudizi e le valutazioni in materia di sicurezza e sostenibilità dei veicoli. – Ha affermato Angelo Sticchi Damiani. – La loro comprovata competenza, infatti, è un indubbio arricchimento per la squadra Euro NCAP”.

Crash test Euro NCAP per A6, Touareg, Tourneo e Suzuki Jimny

Leggi anche: Coronavirus, numero verde ACI Infomobility 800 183 434 per situazione dei trasporti

Ultima modifica: 22 Aprile 2020