Nuova Focus regina della sicurezza, design sportivo ed elettronica al top

11892 0
11892 0

«La più bella Ford di sempre». Etichetta impegnativa quella cucita addosso alla nuova Focus dal management europeo che l’ha ideata e prodotta. A vent’anni dal primo modello la berlina di segmento C riappare trasformata sul palco dell’Here East, nel grande centro stampa delle Olimpiadi di Londra 2012.

Oggi questa struttura è diventata la casa di tante giovani start up che lavorano nel campo della tecnologia. E la nuova Focus si sente perfettamente a suo agio nel regno dell’elettronica, viste le ricchissime dotazioni che la trasformano in un vero e proprio computer viaggiante.

Ford Focus 2018
Ford Focus 2018

Ma al primo impatto lo offre il nuovo design che colpisce l’occhio. La Focus 2018 è più bassa e sportiva, ha fiancate e posteriore profondamente scolpiti. E un passo più lungo che dona eleganza alla vettura.

Il cofano deciso e slanciato, l’ampia griglia anteriore e i grandi gruppi ottici completano l’identikit di un’auto che cambia davvero pelle. Più leggera di 88 kg rispetto all’ultimo modello, Focus guadagna spazi importanti all’interno con una curvatura accentuata degli sportelli. Migliora la qualità dei materiali e delle rifiniture. La console è ampia e razionale, mentre dal tunnel centrale scompare la classica leva del cambio.

Al suo posto alcuni pulsanti e il selettore che regola le modalità del cambio automatico a 8 rapporti, di serie su buona parte della gamma che contempla cinque allestimenti: Plus, Titanium, ST-Line , Vignale e Active (nella foto in basso).

I motori sono l’evoluzione di due classici di famiglia. L’ EcoBoost 3 cilindri benzina 1.0 da 100 o 125 cv. E il Diesel EcoBlue 1.5 (da 95, 120 ) e 2.0 da 150 cv. Efficienza e risparmio di carburante sono la cifra comune di questi propulsori. Capaci di bloccare l’uso di un cilindro quando le condizioni di guida lo consentano.

Nuova Ford Focus Active
Ford Focus Active, il crossover

Nuova Focus, sicurezza al top

Il pezzo forte del nuovo mondo Focus resta però la tecnologia di sicurezza e di intrattenimento, che porta al livello più alto la consolidata tradizione della vettura. Nel segmento C non c’è auto capace di stare alla pari per completezza di dotazioni della compatta Ford.

Focus raggiunge il livello 2 di guida autonoma. Il Cruise control è adattivo e mantiene le distanze di sicurezza, la telecamera che regola la frenata automatica d’emergenza sa leggere anche la presenza di pedoni e ciclisti. E funziona pure in uscita dal parcheggio. L’head up display, che compare per la prima volta su una Ford, rilancia sul parabrezza le indicazioni per la guida e le istruzioni del navigatore.

Ford Focus Wagon

E se per caso imbocchi l’autostrada in senso contrario un «alert» in rosso ti dice che per il tuo bene devi invertire la rotta. Anche i fari sono intelligenti e illuminano la strada in curva. Leggendo il percorso con 65 metri di anticipo, prima ancora che siano le ruote a percorrerla.

Nuova Focus Vignale

La nuova Focus avrà un prezzo d’ingresso di 20 mila euro. E sarà disponibile da luglio nelle concessionarie. Dall’autunno la versione Active, con assetto rialzato di 30 millimetri. Pensata per chi ama il mondo Suv.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 13 Aprile 2018

In questo articolo