Milano AutoClassica, edizione da record

3312 0
3312 0

Un’edizione da record per presenza di espositori (+8%) e di pubblico (+ 7,3%). Grande soddisfazione delle Aziende espositrici che hanno venduto oltre il 50% delle auto esposte. Record di presenze dei visitatori saliti a 64.628. Quattro le anteprime nazionali, oltre 500 media italiani ed esteri accreditati e tutto il meglio delle vetture storiche e del motorsport classico nelle diverse specialità: Historic Rally, Historic Speed, Lotus Cup e Corso di Regolarità, affiancate da Bergamo Historic Grand Prix e da Grassano Racing.

Il Salone dell’Auto Classica e Sportiva ha ospitato oltre duemila vetture e brand tra i più prestigiosi: Abarth Classiche, Alfa Romeo Classiche, Fiat Classiche, Lancia Classiche, Bentley (con l’anteprima nazionale di Continental GT); Ferrari Classiche (con la riproduzione dell’officina di Maranello dell’omonimo dipartimento); INFINITI; Lamborghini; Lotus (con due anteprime nazionali: Lotus Exige V6 Sport 380 GP Edition e Lotus Evora GT 430); Maserati; McLaren (con l’anteprima nazionale di 570 Spider); Morgan; Porsche Classic Partner Milano Est; Tesla; Fondazione Fiera Milano e Musei Ferrari.

Grande soddisfazione degli organizzatori “La settima edizione di Milano AutoClassica si è confermata un palcoscenico dell’eleganza internazionale, grazie all’altissima qualità delle vetture esposte e dell’offerta di modelli classici anche a prezzi alla portata di una più ampia utenza”. Dichiara Andrea Martini, Presidente di Milano AutoClassica. Il Salone si distingue per la formula originale e molto apprezzata dagli appassionati di motori, che intreccia il passato dell’automobilismo con vetture d’epoca affascinanti e uniche nel loro genere, con la proposta di performanti modelli di produzione attuale, di cui ben quattro anteprime nazionali. Esposta una Ferrari 250 GTO di oltre 42 milioni di euro, dal valore più alto di sempre.”

L’Area Incontri di ACI Storico ha ospitato incontri, seminari, presentazioni di libri di settore e un ricco calendario di intrattenimenti.

Molto Interessante il format #Perchè Comprarla Classic che dopo il successo sul Canale YouTube di OmniAuto.it e quello televisivo su DMAX, è sbarcato “fisicamente” a Milano AutoClassica. Andrea Farina, tester e giornalista specializzato, ha condotto in pubblico il popolare format di recensioni dedicato alle young timer, illustrando la Peugeot 106 Rally, vettura molto amata dagli appassionati e rispondendo in presa diretta alle domande del giovane pubblico di fans.

Scopo dell’iniziativa è stato quello di divulgare la cultura dell’auto classica creando un momento di confronto e approfondimento aperto a tutti. Davide Cironi, noto test driver, ha intrattenuto una folla appassionata di followers accorsi a Milano AutoClassica anche per ascoltare la storia di un restauro dal forte impatto visivo. Con Alfa 75 Project Cironi ha ripercorso tutte le tappe del recupero della vettura, dalla scoperta dell’auto, classe 1986, ritrovata in pessime condizioni in un pollaio, attraverso le diverse fasi di restauro incluso il cambio di colore, ora rosso diva, come testimoniato dai video proiettati in contemporanea sui maxi schermi. Giorgio Langella, storico collaudatore Alfa Romeo che negli anni ‘80 operava proprio su questo modello, ha commentato positivamente l’opera di restauro dell’Alfa 75 destinata , in futuro, ad essere un semi gruppo N stradale.

Il motorsport

Milano AutoClassica ha coinvolto il suo pubblico con il meglio del motorsport storico nella Classic Circuit Arena. Ovvero un tracciato in asfalto lungo 1.4 km appositamente allestito. Quattro le gare ufficiali che vi hanno avuto luogo. Historic Rally, vinto da “Febis” su Lancia Stratos. L’Historic Speed, vinto da Giorgio Michele Tessore a bordo di Porsche 911 Rsr. Lotus Cup vinta da Jurgen Heidenhofer. E l’inedito Corso di Regolarità vinto sabato 25 novembre da Alessandro Traversi e vinto domenica 26 da Massimo Dalleolle. A queste gare si aggiungono gli eventi organizzati dal Bergamo Historic Grand Prix e da Grassano Racing. In totale, sulla Classic Circuit Arena, sono scesi più di 120 piloti.

 

Ultima modifica: 28 Novembre 2017

In questo articolo