Mercedes Classe E 2023, i prezzi ufficiali

1003 0
1003 0

Nuova Mercedes Classe E, da 75 anni icona della Casa della Stella a tre punte e archetipo di grande belina e wagon di lusso, arriva sul mercato italiano con prezzi a partire da 68.531 euro per la E 200 Advanced Berlina, 71.093 euro per la variante Station Wagon e otto versioni per la berlina (sei per la Station Wagon): Advanced, AMG Line Advanced, Advanced Plus, AMG Line Advanced Plus, AMG Line Premium, Exclusive Premium, AMG Line Premium Plus e Exclusive Premium Plus.

Mercedes Classe E

Sulla variante Station Wagon di Mercedes Classe E non sono disponibili le versioni Exclusive Premium e Exclusive Premium Plus. L’offerta è realizzata su misura per le esigenze dei clienti italiani che hanno la possibilità di trovare la propria versione ideale, senza il bisogno di ulteriori personalizzazioni, con un grande vantaggio in fase di acquisto e un elevato valore residuo nell’intero ciclo vita.

Scarica ora: listino Classe E Berlina W214

Mercedes Classe E Berlina

La nuova Classe E ha le proporzioni di una classica berlina a tre volumi: lo sbalzo anteriore corto e il cofano del motore lungo sono seguiti dall’abitacolo fortemente arretrato. Il design “cab backward” è completato dallo sbalzo posteriore equilibrato. una superficie simile a un pannello nero collega la mascherina del radiatore ai fari.

Questo inserto in nero lucido ricorda visivamente i modelli Mercedes-EQ. La mascherina del radiatore dal design tridimensionale è progressiva o classica, a seconda della linea di allestimento.

La nuova Mercedes Classe E è dotata di serie dei fari a LED High Performance. Come equipaggiamento a richiesta, il Digital Light è disponibile senza e con funzione di proiezione. Tutte le varianti di fari offrono un design diurno e notturno inconfondibile. Le luci di marcia diurne sono configurate nella forma a sopracciglio tipica del marchio. I Powerdomes accentuano il cofano del motore.

La vista laterale di Mercedes Classe E mette particolarmente in risalto le proporzioni armoniose e il caratteristico design “cab backward”. La fiancata è inoltre arricchita dalla presenza delle nuove maniglie a filo con la carrozzeria, già note sui modelli Mercedes-Benz di fascia alta. Le due linee caratterizzanti separate sulla fiancata sottolineano il carattere sportivo della vettura. Il punto forte della parte posteriore è costituito dai fari a LED in due parti, con un nuovo profilo e un design speciale: l’ottica a stella in entrambe le parti dei fari offre uno design particolare sia diurno che notturno.

Il Superscreen MBUX come elemento di spicco nel design degli interni

L’esperienza digitale a bordo è caratterizzata dalla plancia portastrumenti. Se la Mercedes Classe E è equipaggiata con lo schermo opzionale per il passeggero, l’ampia superficie in vetro di MBUX Superscreen si estende su tutta la linea fino al display centrale. Visivamente staccato da questa superficie, nel campo visivo di chi guida, si trova il display del conducente. I modelli senza display per il passeggero presentano un ampio elemento decorativo che si estende fino al centro. Visivamente disgiunto, il display centrale sembra sospeso sopra la superficie concava di questo elemento decorativo.

La parte anteriore della plancia portastrumenti è attraversata dalla banda luminosa dell’illuminazione di atmosfera attiva. Creando un arco di ampie dimensioni, essa si allunga dal parabrezza ai montanti anteriori fino alle porte. In questo modo si crea una grandiosa impressione di spazio. Un gruppo di comandi, che sembra sospeso nella parte superiore dei rivestimenti delle porte, è esteticamente coordinato con le superfici in vetro degli schermi.

In termini di spaziosità, la Mercedes Classe E è una delle preferite nel suo segmento. Il/la conducente gode di cinque millimetri in più di spazio sopra la testa rispetto al modello precedente. Del passo allungato di due centimetri beneficiano in particolare i passeggeri posteriori: lo spazio per le ginocchia e lo spazio massimo per le gambe aumentano rispettivamente di 10 e 17 millimetri. L’aumento della larghezza dei gomiti nella parte posteriore risulta ancora maggiore: la misura è di 1.519 millimetri. Si tratta di una maggiorazione di 25 millimetri, quasi al livello della Classe S. Il volume di carico arriva a 540 litri.

Metà delle motorizzazioni sono ibride plug-in

Grazie a una sistematica elettrificazione e a un intelligente downsizing, la nuova Classe E costituisce un riferimento assoluto in materia di efficienza. Metà di tutti i modelli saranno ibridi plug-in di quarta generazione. La gamma di prodotti raggiungerà questa quota elevata già al momento del lancio sul mercato: tre delle sei versioni della Classe E combinano infatti i vantaggi di un veicolo con motore a combustione interna con quelli di un’auto elettrica.

I motori a combustione sono unità a quattro e sei cilindri dell’attuale famiglia di motori modulari Mercedes Benz FAME (Family of Modular Engines). La gamma di motori contribuisce così in misura sostanziale a rendere più flessibile la rete produttiva internazionale, attuando contemporaneamente l’elettrificazione in base al fabbisogno. Sia i motori diesel che quelli a benzina sono dotati, oltre che della sovralimentazione con turbocompressore, di assistenza intelligente con generatore di avviamento integrato (ISG). Si tratta quindi di ibridi leggeri. Grazie a una nuova batteria, la potenza del motore elettrico è stata aumentata da 15 a 17 kW e la coppia di spinta a 205 Nm.

Scarica ora: listino Classe E Station Wagon S214

Nuova Mercedes Classe E Station Wagon

In confronto al modello precedente, Classe E Station-wagon è cresciuta in larghezza di 28 millimetri. Ciò significa condizioni di abitabilità ulteriormente migliorate per i passeggeri nel vano posteriore: lo spazio ai gomiti posteriore arriva a 1.519 millimetri. Il passo è aumentato di 22 millimetri giungendo agli attuali 2.961 millimetri. In questo modo i passeggeri posteriori hanno più spazio a livello delle ginocchia e delle gambe. Il vano di carico può essere ampliato da 615 litri fino a 1.830 litri. Nel modello ibrido plug-in, la capacità di carico è di 460 – 1.675 litri.

Con un Cx a partire da 0,26, Nuova Mercedes Classe E Station-wagon si posiziona piuttosto bene nel segmento, superando il valore del modello precedente al momento del restyling (0,27). Con 2,38 m2, l’area frontale A di Nuova Classe E Station-wagon è leggermente più grande di quella del modello precedente (2,35 m2).

Asse posteriore con sospensioni pneumatiche di serie

Di serie, Nuova Classe E Station-wagon è dotata dell’assetto Agility Control e di sospensioni pneumatiche monocamera sull’asse posteriore. Sono molto compatte, rimangono confortevoli anche a pieno carico e fanno sì che la vettura rimanga sempre perfettamente parallela alla strada anche in condizioni di carico. A richiesta è disponibile anche l’assetto a sospensioni pneumatiche Airmatic con regolazione dell’ammortizzazione continua ADS+.

Grazie a una sistematica elettrificazione e a un intelligente downsizing, Nuova Mercedes Classe E costituisce un riferimento assoluto in materia di efficienza. Sia i motori diesel che quelli a benzina sono dotati, oltre che della sovralimentazione con turbocompressore, di assistenza intelligente con alternatore-starter integrato (ISG). Si tratta quindi di veicoli a trazione mild hybrid. Grazie a una nuova batteria, la potenza del motore elettrico è stata aumentata da 15 a 17 kW e la coppia di spinta a 205 Nm. Già dal lancio è disponibile una versione ibrida plug-in di quarta generazione, a cui seguiranno altri modelli con la stessa tecnologia.

Previsti per il futuro: entrata e uscita da parcheggi senza intervento della/del conducente

Con la predisposizione a richiesta per l’Intelligent Park Piloti, Mercedes Classe E Station-wagon è pronta per il servizio di parcheggio automatizzato (AVP – livello SAE 4). Con il pacchetto parcheggio con funzioni di parcheggio a distanza (a richiesta per il modello ibrido plug-in) e il servizio Mercedes me connect Intelligent Park Piloti (in funzione del Paese), Nuova Classe E dispone della tecnologia necessaria per entrare e uscire dai parcheggi in modo completamente automatico e senza conducente. Il prerequisito è che le leggi nazionali consentano il servizio di parcheggio automatizzato, che gli autosilo siano dotati delle infrastrutture necessarie e che sia disponibile il corrispondente servizio Mercedes me connect per la Classe E, per il quale il cliente dovrà registrarsi.

Leggi ora: le novità auto

 

Ultima modifica: 14 Settembre 2023