Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV, elettrica con il Wankel

51 0
51 0

Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV, la Casa di Hiroshima, presenta una la versione elettrica, alimentata come range extender da un motore a pistoni rotativi, il noto Wankel, per decenni un vanto del Costruttore.

Mazda classifica il modello come plug-in Hybrid, ma in realtà affianca la MX-30 full electric, con il propulsore termico rotativo che incrementa l’autonomia.

Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV: perché un motore termico su un’auto elettrica?

Per una maggiore autonomia, evitando l’utilizzo di batteria più grandi, costose, pesanti che renderebbero la vettura meno agile e meno efficiente.

Una elettrica più leggera, che possa fornire maggiore piacere di guida.

Una differenza netta

La batteria di Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV infatti è di soli 17,8 kWh: la MX-30 BEV l’ha di 35,5 kWh, le elettriche compatte concorrenti di circa 50 kWh. Permette una autonomia elettrica di 85 km, 110 nel ciclo urbano.

Il motore compatto rotativo Wankel (830 cc, 74 cv) ricarica l’accumulatore, che così alimenta il motore elettrico da 170 cv e 260 Nm di coppia.

Leggi ora: Mazda MX-30 2021, la prova di QN Motori

Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV, prestazioni, consumo e prezzo

La velocità è auto-imitata a 140 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 9,1 secondi (la versione solo elettrica in 9,7 s).

Il consumo omologato è di 1 litro di benzina, il serbatoio è 50 litri, ogni 100 km, le emissioni di C=2 di 21 g/km. Tre le modalità di guida: Normale, EV e Ricarica.

Mazda MX-30 e-Skyactiv R-EV sarà disponibile nella serie di lancio speciale Edition R, con dotazione dedicata.

Gli altri allestimenti sono Prime Line, Exclusive Line, Makoto e Advantage. Il prezzo va da 38.150 e 45.650 euro, sovrapponibile alla versione full electric. Da aprile 2023 la vettura sarà in concessionaria.

Leggi ora: Mazda CX-60, la prova su strada di QN Motori

Ultima modifica: 16 Gennaio 2023

In questo articolo