Maserati 6C avrà il V6 Alfa Romeo Quadrifoglio modificato?

5153 0
5153 0

Da Alfa Romeo 6C a Maserati 6C. Il sei cilindri a V6 biturbo delle Alfa Romeo Quadrifoglio, Giulia e Stelvio, potrebbe finire sulla nuova supersportiva del Tridente.

 

La nuova Maserati sarà presentata a maggio 2020. Una sportiva realizzata sulla piattaforma di Alfa Romeo 4C, dotata della scocca in fibra di carbonio. Di dimensioni maggiori, soprattutto al posteriore. E con qualche comfort in più. Nel 2021 arriverà sul mercato anche la versione spider.

Leggi anche: 1.100 ingegneri al lavoro al Maserati Innovation Lab

Alfa Romeo Stelvio e Giulia Quadrifoglio, il motore V6. Cilindrata di 2.9 litri, potenza di 510 cavalli, coppia di 600 Nm. Nato in Ferrari.

La posizione del motore di Maserati MMXX (questo il nome del mulotipo) sarà posteriore centrale. Come Alfa Romeo 4C, prodotta proprio a Modena.

Maserati 6C, tornerà il nome storico?

Gli ingegneri di Maserati Innovation Lab sono al lavoro. Il modello potrebbe chiamarsi proprio Maserati 6C. In omaggio alle sportive del Tridente di Maserati, portata in gara da Tazio Nuvolari. Al pari delle Alfa Romeo 6C, che sempre il mantovano volante portò agli immortali trionfi alla 1000 Miglia e in tante altre competizioni

Il V6 di Alfa Romeo, il 2.9 litri da 510 cv e 600 Nm di coppia realizzato con tecnologia Ferrari, dovrebbe essere il motore della nuova 6C. Con una iniezione di potenza ulteriore, potendo arrivare a una potenza prossima a 550 – 600 cavalli.

Leggi anche: Maserati, il piano industriale

A maggio ne sapremo di più. Il “travaso” da Alfa Romeo 6C, ipotizzata a giugno 2018, a Maserati 6C, sembra prossimo.

Maserati MMXX mulotipo muletto Alfieri 4
Maserati MMXX

 

Ultima modifica: 6 Gennaio 2020

In questo articolo