La saga del Leone è lunga 130 anni, da Type 3 a 408

181 0
181 0

Peugeot punta al secondo posto sul mercato italiano. Parole e musica di Thierry Lonziano, direttore del Marchio del Leone nel nostro paese. «L’Italia è il secondo mercato al mondo per noi. Fondamentale. E i due cuori pulsanti di Stellantis sono a Sochaux e a Torino. Peugeot ha l’ambizione di diventare il secondo marchio in Italia come vendite, dietro Fiat».

Da Type 3 a 408, la saga del Leone è lunga 130 anni

Il Leone e lo Stivale

La storia del Leone nel Belpaese è fortissima, sin dai primordi. Grazie a un primato che non sarà mai infranto. La prima auto circolante in Italia è stata una Peugeot Type 3. Ordinata dal Conte Gaetano Rossi di Schio.

La vettura con telaio 25 arrivò sulle nostre strade, ancora molto polverose, nel 1893. Corsi e ricorsi storici, dopo 130 anni sul nostro mercato è appena stata lanciata la 408, sunto della tecnologia del marchio. Abbiamo incontrato queste eccellenze al MAUTO di Torino, il museo nazionale dell’automobile.

La Type 3 è uno delle perle in esposizione. Ha segnato l’inizio di una nuova era. Vedere in movimento la prima vettura a petrolio che ha circolato in Italia è sempre una emozione.

Ai tempi la Type 3 stuzzicò la curiosità del Senatore Giovanni Agnelli, che nel 1894, cinque anni prima del suo ingresso nel mondo dell’auto, Fiat fu fondata nel 1899, chiese di guidarla.

PEUGEOT - IN ITALIA DA 130 ANNI ALLA GUIDA DEL FUTURO DELLA MOBILITA' (12) - dimensioni grandi

Ora i due brand sono colonne del Gruppo Stellantis, coincidenza? Lonziano commenta: «Questi momenti sono molto importanti, per guardare i valori e ispirare il futuro. L’incrocio di strade tra la Casa del Leone, il Conte Rossi e il senatore Giovanni Agnelli racconta uno spirito pionieristico speciale».

La Type 3, restaurata e rimessa in marcia, fu pagata al tempo 5.000 franchi, cifra molto importante per l’epoca, con l’aggiunta in fattura, che gli eredi del Conte Gaetano Rossi conservano ancora, di 600 franchi per i pezzi di ricambio.

Al momento Peugeot possedeva il 100% di quote del mercato, oggi è pronta a tornare molto in alto, nonostante una concorrenza molto competitiva. Questo il programma di Lonziano. «Puntiamo a raggiungere nel 2023 una quota tra il 6 e il 7%, rispetto del 5,5% dell’anno scorso nel Belpaese. Ciò grazie a una importante offensiva di prodotto».

«Nuova 408 rappresenta una pagina di innovazione. Inedita e seducente. In tre anni abbiamo elettrificato la gamma, l’evoluzione sarà molto veloce. Sempre tenendo ben presente l’heritage, il retaggio di idee e stile della nostra storia».

Leggi ora: Peugeot 408, la prova su strada di QN Motori

Le novità del Leone per il 2023

I prodotti elettrificati del Costruttore francese saranno sempre di più. Entro quest’anno saranno aggiornate le versioni elettriche di e-208 e e-2008 e arriveranno le motorizzazioni ibride a 48 Volt per 3008 e 5008.

È stato appena presentato il restyling dell’ammiraglia 508, Anche nella top di gamma, la brida plug-in Sport Engineered che eroga 360 cavalli scaricati a terra dalle 4 ruote motrici.

Tra pochi mesi saranno in concessionaria le versioni al 100% elettriche di e-308 e e-408.

Leggi ora: le novità auto

Ultima modifica: 3 Marzo 2023

In questo articolo