Bertone GB110, supercar da 1.100 cavalli a carburante sintetico

197 0
197 0

Bertone GB110, il Marchio ritorna alla grande con una esclusiva supercar, a motore termico. La sigla è acronimo di Giovanni Bertone, fondatore dell’azienda nel 1912, 110 anni fa. Un nome che ha fatto la storia dello stile dell’automobile.

Svelando una nuova icona nell’eredità di Bertone

Firmando con il genio di Nuccio Bertone, figlio di Giovanni, modelli epici nati dalle matite di fenomeni assoluti come Marcello Gandini e Giorgetto Giugiaro. Auto come Lancia Stratos, Lamborghini Countach e Miura, Alfa Romeo Montreal, Giulietta Sprint e Giulia Sprint GT.

Bertone torna metaforicamente in pista con la GB 110, vettura che sarà realizzata in soli 33 esemplari. Il piano della proprietà, ovvero Ideactive dei fratelli Mauro e Jean-Franck Ricci, consiste in una serie di modelli.

Lo stile presenta richiami ad altre gemme del glorioso passato, quali Alfa Romeo Carabo, per la fiancata, Lamborghini Marzal per le portiere con grandi vetrate ad apertura verticale, e Lancia Stratos Zero. Nulla è stato lasciato al caso, il design è votato, afferma l’azienda, all’efficienza aerodinamica e al comportamento stradale.

Il primo passo del nuovo corso

GB 110 è la prima. Una sportiva di stile, ci mancherebbe, ma con un cuore tradizionale. Un motore endotermico, senza il minimo stato di elettrificazione, ma con la possibilità di essere alimentato con carburanti sintetici a bassissime emissioni.

Potenza, prestazioni e zero elettrificazione

Bertone ha comunicato la potenza, ma non l’architettura del motore, installato in posizione centrale e abbinato alla trazione integrale e a un cambio a sette marce. Il propulsore, un benzina, eroga 1.100 cavalli a 8.390 giri con 1.100 Nm di coppia. Nessun aiuto elettrico.

GB 110 accelera da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, da 0 a 200 km/h in 6”79, da 0 a 300 km/h in 14 secondi secchi. Potendo arrivare a una velocità massima di 380 km/h. Il peso è di 1.520 kg.

Numeri da capogiro, con la possibilità di essere alimentati da carburante sintetico realizzato in sinergia con Select Fuel.

È dal riciclo degli scarti plastici. Al momento Bertone, a parte il telaio con sospensioni a doppi triangoli con ammortizzatori regolabili a quattro vie, non ha ha comunicato altro. Tranne che la fase dei test dinamici sarà realizzata da un Costruttore tedesco.

Leggi ora: tutte le news su Bertone

Quando è nata Bertone auto?

Nel 1912

Quando è fallita Bertone auto?

Nel 2014

Chi è il proprietario di Bertone auto?

Ideactive dei fratelli Mauro e Jean-Franck Ricci

Ultima modifica: 24 Dicembre 2022

In questo articolo