Alfa Romeo Giulietta, ipotesi muscolare con spigoli e led

4181 0
4181 0

Giulietta continua ad avere numerosi spasimanti. “Fidanzata d’Italia” lo è dalla prima serie, targata 1955: un nome storico per Alfa Romeo. E per gli alfisti.

Come noto, la terza serie andrà in pensione nel 2020, dopo dieci anni consecutivi sul mercato con lo stesso stile (eccetto un cambio di griglia nello scudetto, un’inezia). Una vera highlander.

Tornerà la quarta serie? Non tornerà? Arriverà poco dopo Tonale, sulla stessa piattaforma, la Small Wide FCA o le CMP (o EMP2) di PSA?

Alfa Romeo Giulietta di Gianmarco Giacchina Design 1
Alfa Romeo Giulietta di Gianmarco Giacchina Design

In queste immagini vedete l’interpretazione del designer Gianmarco Giacchina che propone una Giulietta nelle proporzioni attuali. Anche se con con linee decisamente più tese. Meno arrotondata, più spigolosa.

Alfa Romeo Giulietta di Gianmarco Giacchina Design

Stile speciale

Cambia anche lo sguardo. Con i fari anteriori orizzontali, come su Giulia e Stelvio, non più verticali (come su MiTo, 4C e 8C). Mentre quelli posteriori diventano a tre moduli, come su Tonale, con una linea a led che li unisce, sfiorando il logo Alfa Romeo.

Il “montante C” (la parte più arretrata dei finestrini posteriori) ricalca altri stilemi ormai classici del Biscione.

Leggi anche: Giulietta sarà parente di Tonale?

Alfa Romeo Giulietta di Gianmarco Giacchina Design

Giacchina ha cambiato anche la grafica nel nome, come vedete nella galleria fotografica e qui sotto. Il sogno per molti, ma irrealizzabile ahinoi, sarebbe quello di una Giulietta a trazione (anche) posteriore su piattaforma Giorgio. E con una versione Quadrifoglio col V6 di origine Ferrari e 510 cavalli a disposizione.

Sarebbe, giocoforza, una compatta … poco compatta, con dimensioni prossime ai 4,5 metri, data la piattaforma. Resta il sogno, bel realizzato da Giacchina. Giulietta lascia sempre qualche cuore infranto.

Leggi anche: Ipotesi Giulietta IV con pianale PSA

Leggi anche: Esce di produzione Alfa Romeo Giulietta 2010

Ultima modifica: 2 Maggio 2020

In questo articolo