Alfa Romeo Giulia restyling 2023, la prova su strada | VIDEO

3028 0
3028 0

Sportiva, italiana e rossa. Alfa Romeo Giulia restyling non cambia la sua anima, ma per il 2023 si aggiorna per stile, tecnologia e funzionalità.

La berlina del Biscione continua a essere un punto di riferimento assoluto per il comportamento dinamico, ineguagliato a sette anni dal suo esordio.

Lo sterzo perfetto, il bilanciamento dei pesi 50/50, l’albero di trasmissione in carbonio: trazione posteriore o integrale a seconda delle versioni.

Su strada la padrona è ancora lei, dispensatrice di un piacere di guida unico.

Alfa Romeo Giulia restyling 2023, la prova su strada

Alfa Romeo Giulia restyling, le novità

La faccia finalmente è nuova con i fari full lex matrix “3+3” di serie su tutta la gamma. Diventano uno sguardo di famiglia, con Tonale e Stelvio restyling, con la migliore tecnologia disponibile e omaggio alla SZ del 1991.

Si rinnova anche la foggia del trilobo, lo scudetto Alfa sul frontale affiancato dalle due prese d’aria ai lati. Migliorata, ma non stravolta,

In abitacolo regala chicche come il cluster della strumentazione da 12,3 pollici incastonata nel classico cannocchiale Alfa.

Un esordio digitale e configurabile, con la personalizzazione retrò del tachimetro e del contagiri con i numeri radiali rovesciati all’inizio e alla fine della scala, omaggio alle Alfa da corsa che hanno furoreggiato in tutto il mondo.

Il cannocchiale e la strumentazione digitale che richiama la grafica classica delle Alfa da corsa

Aggiornati i materiali, più qualità percepita: la tecnologia NFT garantisce informazioni certe e non alterabili per ogni singolo esemplare.

Migliorata la connettività, il display centrale da 8,8 pollici lavora sulla piattaforma Android Automotive il quadro si completa con quattro allestimenti. Super, Sprint, Ti e Veloce: nomi che fanno parte della tradizione.

Con la perla di Giulia Competizione, che oltre al bellissimo colore esterno grigio opaco Moon Light offre anche le Alfa Active Suspension con smorzamento a controllo elettronico.

Giulia Competizione

Alfa Romeo Giulia Restyling nel test su strada dal Museo Storico Alfa Romeo alle curve e agli scenari de laghi ha sciorinato il solito carattere eccezionale.

Perfetta nel misto, sintesi di precisione e agilità. Senza pari? Sì, non ha ancora eguali tra le auto normali. I motori sono i 2.2 litri Diesel da 160 o 210 cavalli, il 2 litri benzina da 280 cavalli.

Niente elettrificazione, nemmeno leggera: nessun mild hybrid. Alfa Romeo Giulia restyling, come Stelvio resta ultimo alfiere della sua epoca, in attesa anche di una versione Quadrifoglio con i nuovi far a Led.

La prossima Giulia, nel 2025 o 2026 sarà solo elettrica, questa è l’ultima occasione per godersi un presente esaltante, retaggio di un passato impareggiabile.

Il bellissimo volante, con il tasto di accensione come le Ferrari, completa un quadro di pura passione. Alfa Romeo Giulia restyling ha un prezzo da 47.050 euro. E noi ci leviamo il cappello.

Scarica ora: listino Alfa Romeo Giulia MY23

Alfa Romeo Giulia restyling 2023, la galleria fotografica

Dove vengono prodotte le Alfa Romeo?

Alfa Romeo Giulia e Stelvio sono prodotte a Cassino, Tonale a Pomigliano d’Arco

Dove sono prodotti i motori Alfa Romeo?

Tutti i motori termici Alfa Romeo sono prodotti in Italia

Quale è l’Alfa Romeo più potente?

Giulia GTAm, 540 cavalli

Ultima modifica: 16 Febbraio 2023

In questo articolo