Ducati tra le protagoniste a Modena

53 0
53 0

È cominciato il Motor Valley Fest, il prestigioso festival a cielo aperto della Terra dei Motori emiliano-romagnola giunto alla sua sesta edizione, in programma dal 2 al 5 maggio a Modena, città Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Un appuntamento a cui Ducati partecipa affermandosi come il punto di riferimento motociclisticoper tutti gli appassionati delle due ruote.

La prima giornata del Festival si è aperta con il convengo inaugurale al Teatro Pavarotti di Modena alla presenza delle Istituzioni, tra cui Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna e Adolfo Urso, Ministro delle Imprese e del Made in Italy.

A seguire si è tenuta la Motor Valley Top Table, che ha visto Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati e Presidente dell’Associazione Motor Valley Development , insieme ai rappresentanti dei brand della Terra dei Motori, discutere sulle nuove sfide dell’industria automotive introdotte dall’arrivo dell’AI e sulle strategie per la mobilità sostenibile.

Al termine dell’incontro c’è stato il tradizionale taglio del nastro che ha dato ufficialmente il via al ricco calendario di eventi, tra expo, sfilate, mostre ed esposizioni, tavoli di approfondimento, talent talk e molto altro.

Le parole di Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati e Presidente dell’Associazione Motor Valley Development:

In un’epoca caratterizzata da un rapido susseguirsi di evoluzioni e diverse tendenze che hanno impattato profondamente il settore dell’automotive, il Motor Valley Fest emerge come un momento essenziale di confronto e condivisione”.

In questo scenario dinamico, la Motor Valley con le sue Aziende continua a confermarsi come punto di riferimento in diversi campi, che spaziano dalla formazione all’industria, fino ad includere il turismo e il settore culturale. Tale successo è il risultato di un impegno costante da parte di tutti coloro che sono profondamente coinvolti nell’ecosistema della Motor Valley – imprenditori visionari, tecnici e ingegneri altamente specializzati e appassionati di motori – che, con il loro genio, la loro dedizione e il loro talento, contribuiscono giorno dopo giorno a valorizzare e promuovere la straordinaria ricchezza di questo territorio senza pari.

Il futuro dell’automotive, tra sostenibilità e digitalizzazione

A partire da venerdì 3 maggio, presso il Cortile d’Onore di Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare di Modena, gli appassionati potranno ammirare quattro straordinarie Ducati, per toccare con mano il patrimonio storico ma anche il presente della Casa di Borgo Panigale.

Dalla leggendaria Ducati 916 del 1994, il capolavoro di Massimo Tamburini celebre per aver ridefinito gli standard delle supersportive grazie a un design rivoluzionario e prestazioni all’avanguardia, alla moto nata in suo onore 30 anni dopo, la Panigale V4 SP2 30° Anniversario 916. Accanto, la Panigale V4 S, l’apice dell’evoluzione ingegneristica sportiva della Casa motociclistica e la Panigale V4 Bagnaia 2023 World Champion Replica, la moto da collezione che omaggia la conquista del titolo MotoGP 2023, ispirata alla livrea Giallo Ducati che ha contraddistinto la DesmosediciGP di Francesco Bagnaia durante il Gran Premio di Misano.

Sempre venerdì 3 maggio, dalle 10:00 alle 11:00 al Teatro del Collegio di San Carlo a Modena, Ducati ospiterà un Talent Talk guidato da Simone di Piazza, Head of Innovation and R&D Services Ducati. Sarà un’occasione unica per i giovani talenti, studenti, professionisti e ricercatori, di conoscere da vicino la Casa motociclistica e di discutere del futuro del mondo dei motori, esplorandone le professioni emergenti e le competenze richieste nel mercato del lavoro di oggi e di domani. Per coloro che non riusciranno a partecipare di persona, l’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube dell’evento.

Leggi ora: le news motori

Ultima modifica: 3 Maggio 2024