Polestar 2: richiamo totale per un difetto di produzione

476 0
476 0

Sembrava andare bene il debutto sul mercato della Polestar 2, la bella berlina elettrica della società che fa capo a Volvo (e dunque anche al colosso cinese Geely). Di questo modello, lanciato sul mercato solo lo scorso 30 luglio, ne sono già stati venduti a livello globale quasi 2.200 esemplari (per la precisione 2.189). Purtroppo, però, Polestar è già stata costretta a emanare un richiamo per tutte le Polestar 2, a causa di un problema al software riscontrato su alcuni modelli.

Nello specifico, ci sono stati dei casi di Polestar 2 che si sono spente senza ragione. Lo spegnimento casuale porta al totale blocco del veicolo, che deve dunque poi essere rimorchiato necessariamente in un punto di assistenza. La pericolosità di questo bug sta nel fatto che lo spegnimento può avvenire durante la marcia, anche a velocità elevate.
Non si sono verificati incidenti: i casi registrati sono solo tre, tutti in Norvegia e Svezia (paesi dove si sono vendute più Polestar 2). Per sicurezza, però, la società svedese ha deciso di inviare un avviso a tutti i clienti, i quali sono invitati a portare la propria Polestar 2 al più vicino centro di assistenza, in modo da sistemare questo strano problema.

Ultima modifica: 6 ottobre 2020