Karoq, la prima Skoda con la strumentazione digitale programmabile

3895 0
3895 0

Per la prima volta, un modello Skoda sarà disponibile con una strumentazione digitale liberamente programmabile dal conducente. Il Digital Cockpit del nuovo Suv Karoq offre quattro modalità: “Classica”, “Digitale a schermo intero”, “Profilo informazioni” e “Ridotta”.

Questi quattro layout fungono da struttura di base del sistema informativo. ll conducente sceglierà quali informazioni saranno mostrate e in quali dimensioni. Alle classiche informazioni sui parametri di guida, affiancherà i dati relativi al sistema audio, al telefono, ai sistemai di assistenza alla guida e allo stato del veicolo.

Visualizzazione classica

La strumentazione riproduce i classici strumenti tachimetro e contagiri di forma circolare, lasciando al centro lo spazio per la visualizzazione della mappa di navigazione o la visualizzazione dell’entertainment.

Visualizzazione digitale a schermo intero

Lo schermo viene interamente occupato dalla visualizzazione di una specifica funzione, per esempio la mappa di navigazione, lasciando spazio nella parte bassa del display per le informazioni essenziali, quali la velocità effettiva, la marcia inserita, i cartelli stradali riconosciuti dal sistema di bordo, oltre alle indicazioni sulla navigazione verso l’eventuale destinazione impostata.

Visualizzazione con profilo informazioni

Questa modalità mette al centro del display l’informazione prioritaria scelta dal conducente, lasciando la libertà di collocare ai due lati e sopra altre informazioni utili al viaggio, frammentando quindi lo spazio disponibile nel display per massimizzare la quantità di informazioni al conducente.

Visualizzazione ridotta

Questa modalità, al contrario, riduce all’essenziale le informazioni mostrate sul display e utilizza visualizzazioni semplificate per fornire le indicazioni necessarie durante il viaggio e la navigazione satellitare.

La nuova tecnologia debutterà al prossimo Salone di Francoforte (14-24 settembre), mentre Karoq sarà disponibile in Italia da gennaio 2018.

Ultima modifica: 29 Agosto 2017